Recent Posts

Differenze tra prima seconda e terza gravidanza

Differenze tra prima seconda e terza gravidanza

Differenze tra prima seconda e terza gravidanza.

Alla prima gravidanza fa il test una settimana di anticipo, lo ripeti i giorni seguenti e fai misuri le beta nel sangue almeno tre volte per essere sicura che stiano crescendo bene.

Alla seconda gravidanza aspetti il ritardo e se va bene fai le beta solo una volta.

Alla terza fai il test dopo due settimane di ritardo e basta.

Alla prima gravidanza hai appuntamento dal ginecologo privato e a pagamento dopo 10 minuti dall’ultimo test.

Alla seconda valuti se ginecologo privato o consultorio

Togliete o no quei bavagli ai bambini?

Togliete o no quei bavagli ai bambini?

2 maggio 2022 mentre si gira indisturbati senza mascherina quasi ovunque i nostri bambini sono costretti a tenere la mascherina ancora 8 ore al giorno.

Ultimi due mesi di scuola e poi inizia il salto ad ostacoli

Ultimi due mesi di scuola e poi inizia il salto ad ostacoli

Ultimi due mesi di scuola e poi inizia il salto ad ostacoli.

E torna l’estate.

Stagione bellissima.

Si per chi non ha figli oppure ha figli e non lavora. Per chi può trasferirsi al male o in montagna.

Perché il trittico estate-figli-lavoro è l’incubo di ogni famiglia di lavoratori.

Nessuno ha diritto a tre mesi di ferie l’anno. Eppure per tre mesi di fila tutti i servizi gratuiti di sostegno alle famiglie sono sospesi.

Ad eccezione, of course, di quelli a pagamento che sono più attivi e costosi che mai. Già pronti a partire a suon di centinaia di euro a settimana a figlio.

Ultimi due mesi di scuola e poi inizia il salto ad ostacoli

Con i prezzi che ho visto quest’anno per i centri estivi quello che guadagno in un mese non basta a coprirne i costi.

Eh ma fai i figli poi li parcheggi. Eh certo e chi li mantiene se no?

Posso portare i bambini a lavoro? Certo che no.

Le scuole sono chiuse. E mi sembra giusto che le scuole siano chiuse, ma è possibile che non si riesca ad organizzare qualcosa di gratuito come la scuola e che la sostituisca?

Non mi resta che lavorare e dare fondo ai miei risparmi per i mesi estivi esclusivamente per poter lavorare ancora in inverno!

FAVOLOSO

Eppure non sono sola.

Forse sarebbe il caso di fare una rivoluzione? Ma non succederà mai perché alla fine in un qualche modo tra salti mortali, rinunce e sudate non dovute solo al caldo l’estate passa.

Ma che agonia.

Tre mesi su 12 sono un quarto, Un quarto di anno passato ad arrancare per sopravvivere per avere voluto dei figli nonostante la necessità di lavorare per campare.

E allora penso che l’italia sia un paese per ricchi o privilegiati. In cui le persone normali fanno sempre più fatica a tirare avanti in un qualche modo.

E alla fine ogni anno mi trovo a scrivere le stesse cose a conferma che non cambia mai nulla e anche se i figli crescono il problema permane.

Un minuto di silenzio per tutte le famiglie in agonia.

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica

Tanto va sempre a finire che i figli sono delle mamme

Tanto va sempre a finire che i figli sono delle mamme

E ve lo sottoscrivo con cognizione di causa. E care mamme se a casa vostra non è cosi baciatevi i gomiti e baciateveli tanto perché siete l’eccezione. La regola è che tanto alla fine a pagare il conto della gestione dei figli sono sempre e solo le mamme.

Per la festa della donna ti auguro che ogni singolo giorno sia la tua festa

Per la festa della donna ti auguro che ogni singolo giorno sia la tua festa

E a te cara figlia oggi voglio ricordare che noi donne siamo molto più forti degli uomini. Non lo siamo fisicamente ma lo siamo nel cuore, e nella resilienza.

Amarsi dopo i figli non è affatto scontato

Amarsi dopo i figli non è affatto scontato

Amarsi dopo i figli non è affatto scontato. Anche le coppie più stabili e forti possono vacillare dopo la nascita di un figlio e al contrario quelle più improbabili possono invece rafforzarsi.

Un figlio è come un uragano che arriva e scombina le carte in tavola.

E un cambiamento radicale.

Un figlio nasce dall’amore e mette alla prova lo stesso amore che lo ha generato.

Attenzione non sto dicendo che un figlio rovina le coppie, al contrario, le costringe a crescere evolversi e cambiare. E la vita ci dimostra che solo ciò che è incline al cambiamento può durare a lungo.

Perché ogni secondo che passa qualcosa in noi muta e solo l’amore che sa crescere ed adattarsi al cambiamento parallelamente e noi allora è amore che durerà.

Amarsi dopo i figli non è affatto scontato
Amarsi dopo i figli

Ci sono tante forme di amore. L’amore non è solo quello che dura per sempre. L’amore per alcune persone può essere fugace. Può finire ma non vuol dire che a suo tempo non sia stato amore vero.

Le coppie che durano nel tempo sono coppie semplicemente destinate a durare e che allo stesso tempo hanno saputo assecondare a accompagnare i cambiamenti della vita.

Tra questi i figli.

I figli generano amore ma al tempo stesso ne assorbono tanto.

Assorbono amore, tempo e dedizione.

I figli ti costringono a cambiare abitudini ed adattarle alle loro esigenze. Quando hai dei figli in fondo pensi prima a loro.

E la coppia cambia.

Può evolvere o scoppiare.

Forse semplicemente è questione di destino.

Io questo san Valentino lo dedico all’uomo che più di tutti mi ha colpito nel profondo e con cui in poco tempo ho condiviso un altalena di emozioni incredibili nel bene e anche nel male.

Una persone che come me ha visto tante facce dell’amore ma in fondo non ha mai smesso di crederci.

Siamo una coppia strana. Una mezza famiglia con un figlio in comune e tetti separati. Viviamo alla giornata e in quella giornata troviamo la forza di andare avanti.

Un amore fatto di compromessi.

E pazienza.

Buon san valentino a tutte le coppie normali e a quelle come noi che non hanno mai smesso di credere nell’amore in ogni sua forma.

Ovviamente tutte queste considerazioni valgono per i primi figli perchè Il terzo figlio viene su da solo… o quasi

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica

Anche se non mi credi sarai sempre la mia unica stella

Anche se non mi credi sarai sempre la mia unica stella

Anche se non mi credi sarai sempre la mia unica stella. Anche i tuoi fratelli sono speciali, i figli sono tutti speciali. Ma tu sei tu. Tu sei la prima volta che qualcuno mi ha chiamato mamma. La prima volta che ho sentito un pezzo 

Quanto è diventato insostenibile essere genitori e lavoratori nel 2022

Quanto è diventato insostenibile essere genitori e lavoratori nel 2022

La parola che meglio descrive il mio sentimento in questo inizio 2022 è ANGOSCIA. Angoscia per il mio futuro e quello die miei figli

39 anni di polemiche e pessimismo

39 anni di polemiche e pessimismo

39 anni di polemiche e pessimismo.

Questo è il post dedicato al mio 39 compleanno. Scritto in ritardo di tre giorni perché il tempo non basta mai.

39 anni in cui ho cercato di dare sempre il meglio di me riuscendo il più delle volte a dare il peggio.

Di me bambina ricordo che conformarmi agli altri non era la mia aspirazione, e se guardo mia figlia cosi piccola e oppositiva non posso che rivedere me stessa in chiave moderna 2.0.

Ci ho provato a fare le cose alla perfezione ma non ci sono riuscita e il carico e le conseguenze delle mie scelte le porto sulle spalle ogni singolo giorno, ogni singolo grammo.

Col senno di poi avrei preso altre strade in tantissimi campi della vita. Forse ora sarei più felice oppure avrebbe prevalso in ogni situazione la mia vena malinconica e pessimista.

Ma sono qui e va bene cosi.

39 anni di polemiche e pessimismo

Potrei lamentarmi di meno o forse di più.

Le cose potrebbero essere più facili o più difficili, dipende tutto dal punto di vista in cui si osservano le cose.

A volte mi guardo da lontano e mi faccio tenerezza perché dietro la maschera della donna forte c’è sempre una bambina che ha un grande vuoto interiore.

Ma ci vogliono occhi profondi per vederlo. E di occhi profondi il mondo ormai è vuoto.

C’è chi mi odia con tutto se stesso.

Persone che mi amano davvero sono poche. Di sicuro sono 3. E sono la cosa più bella e impegnativa della mia vita.

A volte mi sento sola e quando i bimbi sono dal padre il vuoto mi comprime lo stomaco.

Sognavo una famiglia perfetta. Ho una famiglia a pezzi, a rate, a giornate. E a chi vi dice che le famiglie allargate sono una bella cosa mandateli pure a quel paese da parte mia. Le famiglie allargate sono problemi, liti e incomprensioni. Molto più di una famiglia normale. Sempre sul filo di un equilibrio instabile e in balia delle onde emozionali.

Non è facile e non è la situazione in cui avrei voluto trovarmi ma sono qui e quando qualcuno mi chiede come faccio la risposta è sempre:” Ho forse alternativa?”…

Comunque sono qui. Ho dei bambini, una casa e in qualche modo riesco far quadrare i conti.

Sono viva e ogni sera posso abbracciarli.

Per quest’anno va bene cosi.

Il mondo fuori in questo momento sta dando il peggio di se e le quattro mura di casa sono il mio rifugio di cui non potrei fare a meno.

Sto un po’ arrancando in questa vita.

Chissà se il post per i miei 40 sarà più allegro.

Ma sono qui e per quest’anno va bene così.

Alla mia bambina interiore posso solo chiedere scusa per non essere ancora stata capace di curare le ferite profonde. E non so nemmeno quando ci riuscirò.

Voglio chiederle scusa per averci messo troppo tempo a capire che quel vuoto interiore non potrà mai colmarlo l’affetto di un’altra persona. Quel vuoto interiore è una ferita che devo guarire e riempire piano piano ma da sola.

Comunque tanti auguri a me.

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi sulla mia pagina  Facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica

potrebbe interessarti anche Oggi è il mio compleanno. Su di me e quello che ho fatto e non fatto.

Lista nascita cosa farsi regalare

Lista nascita cosa farsi regalare

Quando aspettavo Carlotta essendo alla prima esperienza per creare la sua lista nascita mi sono dovuta appoggiare al negozio. Forse se avessi letto qualcosa prima sarei andata a fare la lista nascita più preparata e informata.

Ecco allora qualche spunto per la vostra lista nascita!

Qualche punto per idee regalo.

La leggerezza del terzo figlio

La leggerezza del terzo figlio

Il terzo figlio è come una pedalata in aperta campagna, con l’aria fresca della primavera che ti scompiglia i capelli e i polmoni che si riempiono di ossigeno.