Crea sito

Recent Posts

A te che sei tutte le mie prime volte. Alla mia primogenita

A te che sei tutte le mie prime volte. Alla mia primogenita

A te che sei tutte le mie prime volte.

In bene e in male. Nelle cose belle e in quelle brutte.

Sei stata la mia prima gravidanza, quella del non so cosa capiterà, delle paure insensate e delle emozioni tutte nuove.

I primi calcetti, le ecografie e la smania di vederti e stringerti tra le braccia.

I primi pannolini acquistati e i consigli per gli acquisti tipici delle neomamme che non sanno bene cosa servirà per davvero.

Le prime 100 tutine taglia zero che nel giro di poche settimane non sarebbero più andate ma non lo sapevo che saresti cresciuta in fretta.

Così in fretta che oggi passeggiamo mano nella mano, guardiamo le vetrine e ci sediamo al tavolino del bar per fare delle chiacchiere. Le chiacchiere da donnine.

Sui nonni quelli proprio inesistenti. E ce ne sono ve lo garantisco

Sui nonni quelli proprio inesistenti. E ce ne sono ve lo garantisco

Diciamoci la verità spesso nemmeno si sceglie di diventare genitori, anche nel 2020 si può diventare genitori per caso, per sbaglio.

Certo è che diventare nonni non è mai una scelta che nasce dalla propria volontà.

Essere nonni è uno status che si acquisisce per scelte di altri. Anche se gli altri sono poi i propri figli.

Se ti separi qualsiasi problema di tuo figlio sarà colpa tua

Se ti separi qualsiasi problema di tuo figlio sarà colpa tua

Se ti separi qualsiasi problema di tuo figlio sarà colpa tua.

E un meccanismo automatico.

Due genitori si separano e automaticamente ogni piccolo problema del figlio dal nervosismo alla verruca sul piede sarà colpa della separazione.

Perché la società è bigotta e nonostante i genitori separati siano tanti, inconsciamente non lo si accetta.

Men che meno se la separazione è stata voluta dalla donna.

E allora ogni piccolo problema o difficoltà del bambino si fa ricadere sulla separazione, come se due genitori di sensi di colpa verso i figli non avessero già abbastanza.

Se ti separi qualsiasi problema di tuo figlio sarà colpa tua
Se ti separi qualsiasi problema di tuo figlio sarà colpa tua

Non dico che per un bambino sia facile accettare una separazione.

Anzi sicuramente è una cosa molto dura sotto tutti i punti di vista.

Ma l’alternativa qual’era?

Crescere i figli davanti ad un esempio di coppia arrivata la capolinea?

Farli assistere a litigate?

Fargli credere che sia obbligatorio stare insieme anche controvoglia?

Qual’è l’esempio di amore che può dare una coppia in cui l’amore è di per se finito?

I figli ne soffrono. Certo questo lo sappiamo tutti, ne siamo consapevoli e non esiste un singolo genitore che non darebbe un pezzo del proprio cuore per evitare di vedere i propri figli soffrire.

Ma il genitore deve guidare, accompagnare il proprio figlio in questo momento.

E sono proprio questi i momenti in cui un genitore non dovrebbe mai essere né criticato né giudicato.

Sono questi i momenti in cui un genitore dovrebbe essere invece appoggiato, capito.

Ma per appoggiare un’altra persona è necessario essere dotati di empatia che oggi come oggi è una dote rara.

Siamo bigotti.

Insensibili.

E godiamo nel vedere le altre persone arrancare.

E proprio per questo ci permettiamo di giudicare e criticare chi sta passando un momento delicato facendo leva sui figli che sono i talloni di Achille di ogni genitore.

Ci sto passando e ci sono dentro fino al collo.

E me la sfangherò anche stavolta con le mie forze, cosi come ogni mamma che si è trovata sola per qualsiasi motivo al mondo.

Farò dei miei figli adulti equilibrati, anche se cresciuto con genitori separati.

E avrò sempre rispetto di chi ha avuto il coraggio di prendere scelte difficili e ne porta ora il peso sulla schiena.

Siate empatici perché prima o poi un momento di difficoltà lo passiamo tutti quanti.

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi sulla mia pagina facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica

Sui sogni dei bambini e su come aiutarli a realizzarli

Sui sogni dei bambini e su come aiutarli a realizzarli

E bello essere bambini perché la mente è libera dai condizionamenti della realtà, dai doveri e dai pensieri della quotidianità.

Quando sei bambino il futuro non fa paura, lo stesso futuro è tutto da vivere e pieno di aspettative.

Quante volte ho detto ” Quando sarò grande”

Ero una bambina con tanti sogni nel cassetto. Piena di aspettative, di desideri e di fiducia nel futuro e nella vita.

Ero certa che sarei sempre stata felice e non mi sarei mai pentita di nulla.

Volevo fare la majorette, poi la ballerina e la cantante. Poi il medico e la ricercatrice.

Ho pensato di fare l’attrice e sognai di diventare famosa.

Poi sono cresciuta e i miei sogni sono cambiati. Avrei voluto fare l’archeologa e passare la mia vita viaggiando e scoprendo posti e luoghi ancora sconosciuti. Volevo essere archeologa esploratrice.

Poi ho pensato di fare il medico.

Non è importante stare insieme per i figli ma stare con i figli

Non è importante stare insieme per i figli ma stare con i figli

Non è importante stare insieme per i figli ma stare con i figli.

Ne è pieno il mondo di coppie che stanno insieme perché “devono”.

Perché non trovano il coraggio di separarsi anche quando è finito tutto perché ci sono i figli.

Personalmente non condivido questo tipo di scelta.

In primis perché trovo inutile nascondersi dietro la scusa dei figli quando a volte semplicemente di tratta di mancanza di coraggio.

In secondo luogo perché si finirà prima o poi a caricare i figli della colpa della propria infelicità. E magari un giorno ce lo sentiremo anche rinfacciare.

Quando si intraprende un percorso di vita con una persona si spera, anzi si è convinti che sarà per sempre.

Non sei una pessima madre se pensi anche a te stessa

Non sei una pessima madre se pensi anche a te stessa

Non sei una pessima madre se pensi anche a te stessa.

Anche se sarai circondata di persone che faranno di tutto e di più per fartelo credere.

Non sei una pessima madre se ritagli del tempo anche per solo per te stessa.

Se vai dal parrucchiere o a fare un aperitivo con le amiche.

Non sei una pessima madre se coltivi le tue passioni.

E non rinunci alle le cose che ti piacciono fare e che più ti rappresentano.

Non sei una pessima madre se non abbandoni tutti tuoi sogni.

E te ne prendi cura continuando a inseguirli e coltivarli senza arrenderti.

Non sei una pessima madre se fai shopping anche per te.

Non sei una pessima madre se quando sei stanca lo ammetti e chiedi aiuto.

E se hai bisogno di uscire e fare una passeggiata da sola. E lo fai.

Non sei una pessima madre se pensi anche a te stessa
dav

Non sie una pessima madre se pretendi che il padre faccia il padre e sia presente esattamente quanto te.

Perché l’emancipazione non può essere solo della donna nel mondo del lavoro ma anche dell’uomo nel focolare domestico.

Non sei una pessima madre se al tuo lavoro non ci rinunci nonostante ti tolga tempo da passare coi figli e se devi portarli al nido ancora piccoli.

E allo stesso tempo non sei una pessima madre se invece al lavoro ci rinunci.

I figli sono tutto il tuo mondo ma non se una pessima madre se capisci che tu invece non sarai tutto il loro mondo. Che dobbiamo farli crescere e che un giorno si allontaneranno da noi.

E allora non sei una pessima madre se continui a pensare sia a te stessa che a loro.

E ti prendi cura della donna oltre che della mamma.

Non sei una pessima madre se non sei un tutt’uno coi tuoi figli.

Perché se è vero che sarai madre per sempre è anche vero che col tempo dovrai farlo in maniera più distaccata.

E solo allora capirai l’importanza dell’esserti presa cura di quella parte di mondo che è tutta tua e ti rappresenta.

Perché sei una brava mamma solo quando ti prendi cura della donna che sei.

E oltre a loro allo stesso modo ami te stessa.

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi sulla mia pagina facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica

La separazione e il coraggio di voltare pagina e ricominciare

La separazione e il coraggio di voltare pagina e ricominciare

Il coraggio di voltare pagina e ricominciare. La separazione

Covo questo post da diversi mesi. 

Esattamente dal giorno in cui ho capito che la storia col padre dei miei figli era giunta al capolinea.

L’ho capito molto prima di ammetterlo a me stessa, di dirlo a lui e alla fine di concretizzarlo.

Il fatto è che non è mai facile accettare di aver fallito un progetto di vita. 

Nessuno di noi si sposa e/o mette al mondo dei figli senza credere davvero in un progetto di vita col proprio partner.

Poi la vita e le circostanze ci fanno crescere e ci cambiano.

Nel paradiso dei bambini dove tutti i sogni diventano realtà da Fortura giocattoli

Nel paradiso dei bambini dove tutti i sogni diventano realtà da Fortura giocattoli

Nel paradiso dei bambini dove tutti i sogni diventano realtà.

Ho sempre amato i negozi di giocattoli. 

Quei posti magici pieni di luci, colori e desideri da realizzare.

Quei posti dove ogni sogno si può realizzare per davvero.

Un po come entrare nel magico villaggio di babbo Natale, dove le Barbie la fanno sempre da padrone e non mancano nemmeno i giocattoli di legno cosi belli e affascinanti.

Si alla mia età sono sempre un po’ bambina, e passeggiare nei negozi di giocattoli coi miei figli è una delle mie cose preferite.

Oggi vi parlo di un negozio storico di Milano  che da Novembre sarà insignito del premio Bottega Storica di Milano.

Idee regalo per stimolare la fantasia. Mitama

Idee regalo per stimolare la fantasia. Mitama

Idee regalo per stimolare la fantasia. Mitama

Natale si avvicina a grandi passi e oggi parlo di idee regalo a prezzo contenuto che allo stesso tempo vi faranno fare un figurone e saranno estremamente gradite.

I miei figli sono pieni di giocattoli e non è semplice trovarne uno che li catturi per davvero e che sfruttino fino in fondo.

La prima è la novità 2019 di Mitama.

Si tratta dei COLORPUPI super lavabili.

Mitama

I Colorpipi sono peluche in un particolare materiale super colorabile e lavabile.ù

Vengono forniti con con abiti di ricambio ma oltre all’abito può essere colorato tutto il peluche.

Il tutto è lavabile a mano o in lavatrice. E anche con le salviette lavabili è possibile dare una pulita sommaria.

Ce ne sono tre diverse versioni per maschio e  per femminuccia.

Il peluche è piccolo e ben maneggiabile e a mio avviso piace anche ai bambini più piccoli, la cosa importante è dargli in mano i pennarelli super lavabili forniti nella confezione.

E via alla fantasia.

Oltre ai peluche super lavabili un’altra idea regalo low cost è rappresentata dalle scatole “Creangolo” di cui vi avevo già parlato qui Idee regalo per bambini di qualità. Le scatole Mitama Creangolo.

Di queste scatole la preferita in assoluto delle bambine (e anche la mia) è la scatola “Glitter Mania”.

Nella scatola glitter mania troviamo:

8 PENNARELLI GLITTER
10 POLVERINE GLITTER
4 COLLE GLITTER TWIST
2 SEGNAPAGINA DA COMPLETARE

1 FOGLIO DI LETTERE GLITTERATE
2 COLLE LIQUIDE

8 OCCHIETTI REMOVIBILIIdee regalo per stimolare la fantasia. Mitama
16 PAILLETESE IN PVC

Carlotta ci passa le ore e la scatola dell’anno scorso è durata diverso tempo, quella di quest’anno è trattata con ancora più cura.

I materiali sono di qualità come tutti prodotti mitama.

 

I colori sono luminosi e le colle non seccano anche se lasciate accidentalmente aperte.

Puoi trovare la linea CreAngolo Mitama nelle migliori cartolerie e superstore d’Italia e sullo shop Mitama a questo link

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi sulla mia pagina facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica

Halloween a Mirabilandia

Halloween a Mirabilandia

Halloween a Mirabilandia.

Lo sapete vero che adori i parchi tematici e non ne perdo uno?

Quest’anno durante il periodo di Halloween siamo stati per la prima volta a Mirabilandia.

Mirabilandia come vi ho già raccontato Qui è un parco tematico che ho visto crescere.

A due passi da casa e nella mia amata Romagna.

A Mirabilandia il divertimento è trasversale e ci si diverte sempre a tutte le età.