Le mamme lavoratrici sono le eroine di oggi

Le mamme lavoratrici sono le eroine di oggi.

E questo ve lo dico con cognizione di causa.

Con questo post non voglio minimizzare il lavoro e la fatica che può fare una mamma che non lavora.

Una corsa continua contro il tempo, i semafori, il traffico.

Nella testa mille pensieri.

le cose da fare in casa dove per ovvie ragioni molto probabilmente regna il caos perenne.

La spesa da fare. La cena da cucinare.

Gli impegni da rispettare. Sia quelli lavorativi che quelli familiari.

Nel tentativo di esser sempre presente sul lavoro ed efficiente non un grammo meno del collega uomo.

Ma allo stesso tempo senza far mancare nulla ai propri figli.

Il tifo alla partita di calcio, la presenza all’uscita da scuola, la spinta a fare i compiti anche quando la stanchezza è davvero tanta.

Poi ci sono gli imprevisti. Una febbre improvvisa, la macchina che si rompe. La riunione all’ultimo e gli impegni scolastici che si sovrappongono.

le mamme lavoratrici sono delle eroine perché riescono a fare tutto utilizzando la metà del tempo che sarebbe necessario.

Riescono ad allungare la durata delle giornate. E sorridono nonostante la costante mancanza di ore di sonno.

Sono eroine perché non cedono mai.

Anche se vorrebbero tanto poter fare come le altre mamme che non lavorano e la mattina il caffè lo prendono con calma.

Sono eroine perché non hanno nemmeno il tempo di fermarsi e rendersi conto di quanto siano speciali e coraggiose.

Perché ci vuole coraggio a non rinunciare a se stesse senza far mancare nulla ai propri figli.

Ci vuole coraggio a vederli soli la sera tardi ingoiando un continuo senso di colpa misto a malinconia.

Ci vuole coraggio per essere mamme.

E allora quanto siete speciali ricordatevelo ogni giorno. Quandi siete così stanche da avere solo la forza di piangere. Perché anche le mamme piangono.

Mammansia

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi sulla mia pagina facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica