Crea sito

Gestione delle spese familiari con Excel

Gestione delle spese familiari con Excel

Gestione delle spese familiari con Excel.

Come sapete ho una laurea in matematica, sono quindi una persona molto metodica e precisa, specie per quanto riguarda il controllo del bilancio familiare.

Tengo costamente monitorate le entrate e le uscite in modo da avere sempre un quadro completo della situazione, anche se immancabilmente ogni mese arriva l’imprevisto che mi sbilancia tutto!

In questo articolo vi spiegherò quindi come tenere traccia delle spese, delle entrate e delle uscite sul vostro conto corrente utilizzando uno dei programmi più utili in commercio: Excel.

In fondo all’articolo potrete scaricare il modello che uso io, in cui ho già inserito le formule e sarà vostro compito esclusivamente inserire le entrate e le uscite.

Per utilizzare il mio metodo è necessario che siate in possesso del servizio di home banking che forniscono tutte le banche e che vi permette di accedere ai movimenti del vostro conto corrente direttamente dal pc di casa.

Il file excel che utilizzo e che vi allego è composto di due fogli.

  • Nel primo foglio, che ho chiamato “Movimenti”,  dovrete inserirei singoli movimenti del conto corrente;
  • Nel secondo che ho chiamato “Sommatoria mensile”, troverete (magicamente) la disponibilità residua mensile e il saldo finale del conto corrente.

Collegandovi al nostro home banking ogni 10/15 giorni dovrete quindi riportare tutti i movimenti del vostro conto corrente nel nostro primo foglio (Movimenti)  inserendo una nuiova riga per ogni movimento nel mese di riferimento:

 

 

 

 

Per inserire una nuova riga posizionarsi sull’ultima riga bianca del mese che state compilando, cliccare col tasto destro del mouse -> inserisci.

 

 

 

 

 

 

Io a inizio mese inserisco sempre :

  • Le entrate stimate ;
  • Le uscite fisse ( mutuo, rata asilo, rata della macchina);
  • Le spese stimate per le bollette. Tutti i mesi a inizio mese sottraggo anche un importo medio per le bollette che mi aspetto di dover pagare, nel mio caso considero 150 euro mensili. Questo importo lo andrò a correggere man mano che riceverò le bollette, ma inserirlo a inizio mese mi permette già di sottrarre i soldi che dovranno uscire e non a considerarli disponibili.

A inzio mese quindi il mio file è cosi:

 

Come vedete le uscite e le entrate stanno nelle caselle:

D2, D3, D4, D5, D6

 

Nel foglio 2 posso quindi verificare già la disponibilità residua mensile per tutte le altre spese attraverso la formula che ho già inserito per voi nella casella apposita.

Come vedete nel foglio 2, relativamente a Settembre ho una disponibilità residua di euro 300.

Il valore della disponibilità residua di settembre è dato dalla formula: =SOMMA(Movimenti!D2:D12).

Vale a dire la somma dei valori contenuti nel  foglio che io ho chiamato Movimenti delle caselle dalla D2 alla D12.

In questo modo man mano che dall’home banking estrarrò dei movimenti li andrò ad inserire nel foglio movimenti e il valore del residuo nel foglio 2 andrà calando o aumentando.

Nel file che vi rendo disponibile troverete le formule e i mesi già inseriti, voi quindi dovrete solamente:

  • Inserine nel foglio due (Sommatoria mensile) il saldo del conto corrente nel momento in cui iniziate a compilare i fogli (la casella in cui inserirlo è evidenziata in giallo)
  • inserire una ad una le uscite e le entrate  del vostro conto corrente attraverso la funzionalità “inserisci riga” che vi ho spiegato all’inizio.

Il file che vi allego parte da Settembre 2017 ma voi potete iniziare a compilarlo qualsiasi mese avendo cura di proseguire con costanza.

Ecco il file -> Gestione spese

Il vantaggio di questo metodo è di tenere sotto controllo con precisione le entrate e le uscite rendendosi conto in ogni momento dei soldi disponibili.

Fatemi sapere se l’articolo è stato sufficientemente chiaro e se col mio metodo vi trovate bene!

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi su Facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.