Primi sintomi di gravidanza

uando cercavo una gravidanza ho googlato “Primi sintomi di gravidanza” centinaia di volte nella disperata ricerca della risposta giusta e possibilmente che confermasse il mio desiderio.

Se non l’avete fato provate a farlo anche voi e troverete migliaia di domande e altrettante risposte, una il contrario dell’altra. Foto di test, di stick, sottoluce, controluce, recuperati dalla spazzatura!

La realtà è che una risposta univoca e universalmente valida non c’è. In attesa di poter fare il test , almeno qualche giorno dopo il ritardo della mestruazione, nessuno può darvi la certezza che avete preso la cicogna e tanto meno esiste alcun sintomo che sia univoco e certo.

Molte donne dicono di sentirselo, è una sensazione vaga, a volte errata a volte corretta. Ma di certo non è un sintomo.

Non ci sono sintomi, perché prima del periodo giusto in cui  fare il test, il livello dell’ormone della gravidanza è ancora talmente basso da non apportare cambiamenti tangibili. Quindi non ci possono essere nausee ad esempio.

Io, entrambe le volte avvertivo i classici dolori pre-ciclo, con annesso nervosismo e crisi pre-mestruale. Non c’era assolutamente nulla di diverso in me.

Quella cicatrice che dalla pancia arriva al cuore (il taglio cesareo)

Se qualcuno me lo avesse chiesto qualche anno fa avrei detto che sicuramente non avrei avuto problemi a partorire e mai avrei fatto il cesareo, io che ho paura degli aghi, del sangue, dei medici avrei fatto di tutto per avere un parto naturale.

Ma il destino a volte sceglie per te e cosi , in entrambi i casi, dopo ore di travaglio sono stata portata in sala operatoria.

L’effluvio post parto… coraggio mamme!

Durante la gravidanza, grazie al beneficio degli ormoni siamo tutte più belle.

Superate le prime settimane di assestamento, che sono uno scombussolamento dell’organismo, vi troverete la pelle più bella e senza imperfezioni (anche a me sono spariti tutti i brufoli) e noterete che i capelli crescono più in fretta, sono più folti e lucidi e tengono meglio la messa in piega. Questo grazie all’effetto degli estrogeni.