Crea sito

Primi sintomi di gravidanza

Primi sintomi di gravidanza

Primi sintomi di gravidanza.

L’ho fatto io e probabilmente molte di voi.

Quando cercavo una gravidanza ho googlato “Primi sintomi di gravidanza” centinaia di volte nella disperata ricerca della risposta giusta e possibilmente che confermasse il mio desiderio.

Se non l’avete fato provate a farlo anche voi e troverete migliaia di domande e altrettante risposte, una il contrario dell’altra. Foto di test, di stick, sottoluce, controluce, recuperati dalla spazzatura!

La realtà è che una risposta univoca e universalmente valida non c’è. In attesa di poter fare il test , almeno qualche giorno dopo il ritardo della mestruazione, nessuno può darvi la certezza che avete preso la cicogna e tanto meno esiste alcun sintomo che sia univoco e certo.

primi sintomi di gravidanza

Molte donne dicono di sentirselo, è una sensazione vaga, a volte errata a volte corretta. Ma di certo non è un sintomo.

Non ci sono sintomi, perché prima del periodo giusto in cui  fare il test, il livello dell’ormone della gravidanza è ancora talmente basso da non apportare cambiamenti tangibili. Quindi non ci possono essere nausee ad esempio.

Io, entrambe le volte avvertivo i classici dolori pre-ciclo, con annesso nervosismo e crisi pre-mestruale. Non c’era assolutamente nulla di diverso in me.

E allora perché alcune avvertono sintomi reali?

In primo luogo perché siamo tutte diverse cosi come ogni gravidanza è diversa dall’altra. Si può passare una gravidanza intera a vomitare e un’altra senza una minima sensazione di nausea.

Perché alcune lo desiderano talmente tanto da suggestionarsi e mettersi cosi profondamente in ascolto del proprio corpo da percepire qualsiasi minimo cambiamento, attribuendolo esclusivamente ad una gravidanza.

Però tutto questo ascoltarsi, cercare di capire, voler sapere a tutti i costi anche se ancora non è possibile altro non fa che alimentare una catena di stress che non aiuta di certo il concepimento.

Non sto dicendo che lo stress inibisce il concepimento, ma di certo non lo aiuta.

E allora cosa resta da fare?

Come prima cosa pensare positivo! Se non è andata questo mese allora sarà per il prossimo.

Non preoccuparsi. Alcune donne concepiscono al primo tentativo altre al ventesimo. E tu non puoi sapere a priori quando sarà il tuo momento.

Non fare test inutili prima del ritardo. Soldi buttati. E questo ve lo dico perché  l’ho fatto anche io questo errore, test fatto troppo presto, negativo, delusione, tristezza e invece il mio maschietto c’era!

Se avessi aspettato qualche giorno mi sarei risparmiata tanta amarezza!

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi sulla mia pagina facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.