Crea sito

Tag: divertimento

L’importanza della manualità nel bambino

L’importanza della manualità nel bambino

L’importanza della manualità nel bambino.

Il bambino deve imparare a scoprire e conoscere il mondo. E in che modo lo fa il bambino?

Il bambino scopre il mondo attraverso il gioco.

Attraverso il gioco sperimenta, e sperimentando capisce e conosce.

E la conoscenza da sicurezza, fiducia in se stessi.

Il gioco è quindi alla base di una crescita sana. Il gioco rappresenta le fondamenta dell’uomo o della donna che saranno quel determinato bambino.

Il gioco deve però, per essere efficace, deve essere tangibile e stimolare la fantasia e il pensiero.

Proprio per questo sono contraria ai videogames e i giochi virtuali.

Mentre via libera ai giochi che stimolano abilità, fantasia e voglia di crescere.

I bambini hanno il sacrosanto diritto di annoiarsi

I bambini hanno il sacrosanto diritto di annoiarsi

I bambini di oggi sono lo specchio degli adulti e della società odierna.

Sono sempre di corsa, sempre di fretta.

Passano ore e ore a scuola e appena finito ogni giorno o quasi hanno un’attività nuova.

Anche i week end sono sempre impegnati, tra partite, e impegni vari.

I bambini di oggi hanno perso il sacrosanto diritto di annoiarsi.

Di fermarsi e respirare con calma.

Il tempo di perdersi a guardare l’orizzonte, o un bruco che cammina in giardino in tutta la sua semplice lentezza.

Hanno perso il diritto di respirare con calma.

Come scegliere il passeggino leggero

Come scegliere il passeggino leggero

Come scegliere il passeggino leggero.

Se come me chiuse in casa non resistete più di 24 ore e siete sempre in giro con un figlio o più di uno, prima o poi sentirete tutte l’esigenza di sostituire il passeggino del trio con qualcosa di più leggero e maneggevole.

Per favore non fate come me che ho comprato un passeggino leggero leggero ed economico al massimo. Soldi buttati. Passeggino assolutamente inguidabile ( il non-marito me ne ha dette di ogni) e per di più scomodissimo per Tempestina.

come scegliere il passeggino leggero

Fortuna con la nascita di Sempreallegro, una volta terminato il periodo ovetto ho potuto provare un passeggino leggero serio: Inglesina Zippy Light.

Inglesina si sa è un classico, sinonimo di eleganza e robustezza, e con questo nuovo passeggino ha di nuovo fatto centro nel mio cuore ( dico di nuovo perchè il trio che ho usato per entrambi è sempre Inglesina).

Reduce dall’altra brutta esperienza di passeggino leggero ho capito che un passeggino leggero oltre ad essere leggero, deve anche rispettare i seguenti requisiti (altrimenti sono soldi spesi malissimo), che elenco in ordine di importanza:

  1. Essere assolutamente comodo per il bambino.Se è scomodo il bambino non ci vorrà stare, non ci dormirà e le uscite saranno davvero poco piacevoli per entrambi.
  2. Essere maneggevole perchè le strade sono piene di buche ovunque tu vada, e se non lo è risulterebbe comunque pesante da spingere.
  3. Chiuso deve essere piccolo perchè ho una Peugeot 107 che ha il baule dei puffi. E leggero da sollevare (questo pesa 6,9 kg).
  4. Deve chiudersi a ombrello e con una mano.Non chiedetemi perchè ma la chiusura a libro io la odio!! Ci vogliono due mani e il tessuto inevitabilmente tocca terra e si sporca. La chiusura a ombrello si gestisce con una mano e il passeggino sta in piedi da solo evitando di sporcarsi.
  5. Avere una capottina ampia che ricopra tutto il bambino e che protegga dai raggi uv. Questa cosa è fondamentale sia in estate che in inverno per proteggere dal sole prima e dal freddo dopo.
  6. Essere totalmente reclinabile per permettere al bambino che si addormenta un sonno confortevole e sopratutto duraturo.
  7. Essere totalmente sfoderabile e lavabile in lavatrice. Tutto ciò che toccano e usano i bambini è a rischio macchia quindi è necessario sia lavabile.
  8. Avere un robusto corrimano.

come scegliere il passeggino leggero

Deve quindi avere la robustezza e il comfort del passeggino del trio uniti alla leggerezza e compattezza del passeggino leggero.

Inglesina Zippy Light rispetta tutte queste caratteristiche.

La cosa che più mi ha colpito di questo passeggino è il modo in cui contiene il bambino. Sempreallegro si sente completamente a suo agio tanto che a volte lo uso anche in casa quando voglio che si rilassi un pò.

Di base arriva accessoriato con  corrimano, portabibite e parapioggia.

A parte si possono acquistare diversi accessori tra cui il sacco coprigambe invernale, ombrellino (che non so a cosa serva dato che possiede già una capottina enorme) e sacco porta passeggino.

La cosa più bella poi è che acquistando l’accessorio opzionale “Sweet Puppy” che comprende: materassino imbottito, capotta, copertina e parapioggia, il passeggino diventa una navicella a tutti gli effetti e si può usare già dai primi giorni di vita!

Per completare l’utilizzabilità dai primi giorni di vita si possono anche acquistare gli adattatori, con cui  è possibile fissare il seggiolino auto Huggy (Gr. 0+) al passeggino Zippy Light.

In questo modo non ci sarebbe nemmeno bisogno del trio vero e proprio.

Con questo passeggino le uscite sono sempre un piacere perchè lui sta comodo e io non faccio fatica e non è cosa da poco.

C’è poco da fare per un buon passeggino è necessario fare un buon investimento, ma credetemi, ne vale la pena perchè comunque è un accessorio di uso quotidiano.

Vi aggiornerò poi sull’accessorio pedanina per la sorella maggiore che è stato utilizzatissimo dalla mia Tempestina!

Buone passeggiate a tutte!

Continuate a seguirmi sulla mia pagina facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica

Come togliere il pannolino

Come togliere il pannolino

Come togliere il pannolino

Mamme in libera uscita

Mamme in libera uscita

Quando ero giovane e spensierata le uscite serali erano all’ordine del giorno!

Non era week-end se non si andava in giro fino a tardi, aperitivi, apericene, discoteche, pub, insomma qualsiasi cosa pur di non andare a letto prima delle prime luci dell’alba.

Ai tempi dell’università ero SCATENATA. Guai a rientrare a casa prima dell 5 del mattino.

Giochi con papà. Ovvero tempo di qualità visto dal papà

Giochi con papà. Ovvero tempo di qualità visto dal papà

Dopo avervi parlato dell’utilità e dell’ importanza dei papà (Come faremmo senza i papà ) oggi vi racconto dei giochi con papà.

Normalmente i giochi con papà sono i più divertenti ma allo stesso tempo i più pericolosi.

Non so i vostri, ma il mio non-marito, avendo meno tempo da passare insieme a loro, cerca di farne un tempo di qualità dal suo punto di vista.

Qualità per lui significa divertimento estremo e giochi che con la mamma non si fanno!

Tra l’altro il mio non-.marito è anche molto (troppo) creativo e ogni sera se ne inventa una nuova.

Siamo passati dal salto della rana , al doppio lancio carpiato.

I suoi giochi hanno un unico denominatore comune : far spaventare la mamma e divertire i bambini!

Non sto nemmeno a raccontarvi quante volte mi hanno fatto prendere un colpo, quante volte mi sono arrabbiata e ho temuto il peggio!

Papà per loro è forza e coraggio, se facessi io le stesse cose con loro sono certa che avrebbero paura, ma con papà invece si può fare.

Papà li può portare sulle spalle, con papà si può fare la capriola in aria con la certezza che le sue braccia forti li reggeranno.

Con papà si va sulle giostre e nella casa stregata.

Lo ammetto ci ho provato anche io ad andare insieme a Tempestina nella casa stregata e con me ha avuto paura. Appena è uscita è corsa da papà e gli ha detto che con la mamma non si è divertita e ha avuto paura invece con lui era stato divertente.

Avrei tantissime chicche da raccontarvi ma secondo me questo video vale molto più di mille parole di post.

Ero andata in bagno a lavarmi i denti, quella sera il non -marito si sentiva estremamente creativo e ha inventato il nuovo gioco: il tuffo del poppante.

a voi buona visione!

 

Continua a seguirmi su Facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica

Gardaland Magic Halloween: la magia nella magia

Gardaland Magic Halloween: la magia nella magia

Una giornata fantastica a Gardaland Magic Halloween, ideale per tutta la famiglia dai più grandi ai più piccoli