Crea sito

La storia di Lady Oscar

lady oscar
Lady Oscar

La storia di Lady Oscar

Grande festa alla corte di Francia
c’è nel regno una bimba in più
biondi capelli e rosa di guancia,
Oscar ti chiamerai tu
Il buon padre voleva un maschietto, ma ahimè sei nata tu,
nella culla ti ha messo un fioretto,
Lady dal fiocco blu.

Il 14 luglio si ricorda la Presa della Bastiglia. E in questa giornata non posso non pensare ad uno dei cartoni animati più belli (ma anche più tristi) della mia infanzia: Lady Oscar. Ho ancora il 45 giri della sigla (la prima sigla cantata da Cavalieri del Re) e da poco lo ha scoperto anche mia figlia e le piace molto… quindi dovrò farle vedere il cartone animato.

L’anime lo conosco praticamente a memoria e lo trovo sempre molto emozionante. Alcuni anni fa ho visto anche il musical tratto dalla storia ed interpretato dalla bravissima Alice Mistroni (e anche lì alla fine servivano i fazzoletti!).

Se non ricordate la storia (ma se siete cresciuti guardando il cartone è difficile che possiate averla dimenticata!), ve la ricordo io…

Chi è Oscar

Lady Oscar (Berusaiyu no bara, “Le rose di Versailles”) è un manga scritto da Riyoko Ikeda, poi diventato un cartone animato, che è arrivato da noi nel 1982. La storia è ambientata in Francia, negli anni della Regina Maria Antonietta, che poi porteranno alla Rivoluzione Francese del 1789.

Oscar François de Jarjayes è la figlia di François Augustin Reynier de Jarjayes, il discendente di una ricca e nobile famiglia della Francia che, da generazioni, mantiene la carica di generale della guardia reale. Il padre di Oscar avrebbe voluto un figlio maschio, in modo da farlo diventare generale della guardia reale dopo di lui. Ma nasce una bambina ed allora lui decide di allevarla come se fosse un maschio, per farle seguire la sua stessa carriera.

André e Maria Antonietta

Oscar così cresce imparando ad usare la spada e a cavalcare, per poter entrare, da grande, nella guardia reale. Trascorre l’infanzia insieme ad André Grandier, il nipote di Marron-Glacé Grandier, la governante della sua famiglia, che ha un anno più di lei ed è venuto a vivere con la nonna a 6 anni, quando è rimasto orfano.

Nel frattempo in Francia arriva Maria Antonietta d’Austria, figlia dell’imperatrice Maria Teresa, promessa sposa al delfino di Francia Luigi Augusto, nipote di Luigi XV. Ed Oscar, nominata comandante della Guardia Reale, viene assegnata alla scorta della giovane Maria Antonietta. Tra Oscar e Maria Antonietta si instaurerà un legame molto forte. Durante un ballo in maschera a Parigi, Maria Antonietta conosce il conte svedese Hans Axel von Fersen, del quale si innamora, anche se il suo dovrà essere un amore segreto. Anche Oscar rimane affascinata dal conte e se ne innamora, non sapendo che invece l’amore della sua vita le è sempre stato accanto da quando era una bambina.

Amiche e nemiche

A palazzo Marie-Jeanne Bécu, la contessa Du Barry, favorita di Luigi XV, si scontra continuamente con Maria Antonietta, che non vuole rivolgerle la parola per le umili origini della contessa e per la sua condizione di favorita. Alla morte di Luigi XV, Luigi XVI e Maria Antonietta diventano i nuovi sovrani di Francia e la contessa Du Barry viene allontanata dalla corte. L’amore tra Maria Antonietta e Fersen nel frattempo è cresciuto e quando iniziano a diffondersi voci sulla loro relazione, il conte decide di abbandonare il paese per non nuocere a Maria Antonietta. La regina, sola e disperata, si fa influenzare dalla contessa di Polignac, che la spinge a sprecare i suoi soldi tra abiti sfarzosi, feste e gioco d’azzardo.

A questo punto della storia compaiono anche due sorelle, Jeanne e Rosalie, che saranno molto importanti. Sono orfane di un nobile decaduto della dinastia dei Valois e vivono nel paese con la madre, una donna povera. Ma sono molto diverse. Jeanne vuole conquistare una posizione sociale e così abbandona la famiglia e si fa adottare da una nobildonna, che poi uccide dopo aver preparato un falso testamento. Rosalie, invece, è una ragazza brava e gentile, molto attaccata alla madre.

Cercando di guadagnare qualcosa per comprare le medicine alla madre, Rosalie incontra Oscar. Tempo dopo la madre di Rosalie viene investita dalla carrozza della contessa di Polignac e, in punto di morte, confessa alla giovane di non essere la sua vera madre, ma che in realtà lei è figlia di una nobildonna. Così Rosalie decide di avvicinarsi a Versailles per vendicarsi della donna che si trovava sulla carrozza che ha ucciso la madre, ma viene accolta a casa di Oscar, che le fa impartire un’adeguata educazione e la introduce a corte. Ed alla fine Rosalie scopre di essere figlia proprio della contessa di Polignac.

Il ritorno del conte Fersen

Passano gli anni ed il conte Fersen decide di tornare in Francia, riavvicinandosi a Maria Antonietta. La passione tra i due è così forte che per poco non scoppia uno scandalo. Su consiglio di Oscar, il conte decide di lasciare di nuovo il paese e si imbarca per andare a combattere con i rivoluzionari americani. Con la partenza del conte Maria Antonietta decide di cambiare vita e si trasferisce insieme ai figli nella residenza privata di Petit Trianon.

Ma qualcuno sta tramando alle sue spalle: Jeanne Valois de la Motte organizza una truffa acquistando una collana molto costosa a nome della Regina. Quello che è conosciuto come l’Affare della collana, che inizierà a rovinare la reputazione pubblica di Maria Antonietta. Scoperta e arrestata, Jeanne viene condannata a essere marchiata a fuoco come ladra. Fersen ritorna dall’America e partecipa a un ballo a corte, durante il quale Oscar si presenta per la prima volta vestita da donna. Oscar balla con Fersen e capisce che non potrà mai conquistare il suo cuore e che per lui sarà sempre solo come un “amico“.

Il Cavaliere Nero

Oscar è poi coinvolta nel caso del Cavaliere Nero, un ladro che ruba ai nobili. Nel tentativo di catturarlo, André viene colpito ad un occhio e perderà la vista, anche se cercherà di nasconderlo ad Oscar il più possibile. A questo punto André rivela ad Oscar che l’ha sempre amata, ma Oscar, ancora delusa dalla “storia” con il conte Fersen, lo rifiuta.

Oscar decide quindi di allontanarsi dalla Corte. Rinuncia al comando della Guardia Reale e viene nominata Comandante del reggimento delle Guardie Francesi di Parigi, in cui si arruola anche André per starle vicino. Intanto il padre di Oscar si pente di averla fatta crescere come un maschio e cerca di organizzarle il matrimonio. Vorrebbe farla sposare con Girodel, secondo di Oscar nella Guardia Reale, ma Oscar rifiuta.

L’amore tra Oscar e André

La situazione della famiglia reale è sempre più disperata e iniziano tutti gli eventi che porteranno alla Rivoluzione Francese. Oscar alla fine decide di mettersi dalla parte del popolo, insieme al suo André, che ha capito di amare. Ma purtroppo il loro amore durerà poco. André muore dopo essere stato colpito da una pallottola il 13 luglio 1789, mentre Oscar, debilitata dai primi sintomi della tisi, muore durante i tumulti dell’assalto alla Bastiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.