Il significato della Corona dell’Avvento

Corona dell'Avvento
Corona dell’Avvento

Corona dell’Avvento

Avete mai preparato o utilizzato la Corona dell’Avvento? Si tratta di una tradizione di Natale tipica dei paesi del nord Europa. Un modo per attendere il Natale e creare un’atmosfera natalizia in casa. Si tratta di una struttura circolare (una sorta di centrotavola), decorata solitamente con rami di piante sempreverdi, come l’agrifoglio o le conifere. Su questa struttura circolare vengono posizionate 4 candele, che vengono accese, una dopo l’altra, a partire dalla quarta domenica prima di Natale. Ogni domenica si accende una candela. A volte può anche essere inserita una quinta candela, che solitamente viene posizionata al centro della struttura e viene accesa il giorno di Natale.

La data di inizio della Corona dell’Avvento non è quindi sempre uguale (a differenza del Calendario dell’Avvento che inizia il 1° Dicembre), ma dipende dal giorno in cui cade il giorno di Natale e quindi da quando sono le 4 domeniche prima della festività. Solitamente comunque può iniziare tra il 27 novembre (se Natale viene di Domenica) e il 3 Dicembre (se Natale viene di Lunedì).

Le settimane dell’Avvento sono infatti 4. La prima settimana dell’Avvento coincide con l’inizio dell’anno liturgico. Il consumo delle candele serve a far capire il tempo che passa anche ai bambini più piccoli. Tempo di attesa per il Natale. Ogni candela ha un suo significato specifico. Originariamente la corona era composta da 24 candeline, che si accendevano nei 24 giorni precedenti il Natale (quindi si partiva dal 1° Dicembre, come nel calendario dell’Avvento). Così composta, la corona era stata ideata da un pastore protestante, Johann Hinrich Wichern. Successivamente le candele sono state ridotte a 4, facendole partire dalla quarta domenica antecedente il Natale, come nell’avvento liturgico.

La candela è simbolo della luce che, con il Natale, viene donata a tutti gli uomini. L’accensione delle candele, nel periodo dell’avvento, indica infatti la vittoria della Luce sulle Tenebre. Ed i rami di piante sempreverdi rappresentano la speranza della vita eterna, come anche la forma circolare della corona, che è simbolo di eternità.

Le quattro candele rappresentano Speranza, Pace, Gioia ed Amore. La prima candela, quella della speranza, si chiama “Candela del Profeta” e serve a ricordare i profeti che hanno predetto la venuta di Cristo, anni prima della sua nascita. La seconda è la candela della Pace e viene chiamata “Candela di Betlemme”, per ricordare la città in cui è nato Gesù Bambino. La terza candela, quella della gioia, è detta “Candela dei Pastori”, per ricordare quali sono state le prime persone ad accogliere Gesù Bambino dopo la sua nascita, portandogli doni ed annunciano a tutti la sua nascita. Infine, la quarta candela, quella dell’amore, viene chiamata “Candela degli Angeli” e serve a ricordare tutti gli angeli che hanno diffuso la notizia della nascita di Gesù.

Se anche voi volete realizzare una bella corona per l’avvento insieme ai bambini, vi basteranno veramente poche cose:

  • un piatto dorato (può andare bene un sottopiatto)
  • alcune decorazioni (pigne, rametti di conifere e tutto quello che preferite)
  • 4 candele (io le prendere rosse perché il rosso è uno dei colori tipici del Natale)

Vi ricordo che le candele devono essere disposte in circolo e se ne deve accendere una ogni domenica. Vivete questo momento insieme ai bambini!

Image by Gerhard G. from Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.