Il leone e Ellen, il libro di Crockett Johnson

Leone e Ellen
Leone e Ellen

Leone e Ellen

Arriva in libreria, Il leone e Ellen: nuove avventure per Ellen e il suo leoncino di pezza. Dopo il Premio Andersen a Ellen e il leone, torna l’irresistibile duo creato dal genio di Crockett Johnson, per la prima volta in Italia. Amatissima anche dai giovani lettori italiani, torna Ellen, la “sorellina maggiore” di Harold creata dalla fantasia di Crockett Johnson. Dopo il successo di Ellen e il leone, il precedente libro, che si è aggiudicato quest’anno il Premio Andersen come Miglior libro 6/9 anni, arriva per la prima volta in Italia il secondo (e ultimo) volume dei racconti illustrati che vedono protagonisti Ellen e il suo leoncino.

Scritto e illustrato da Crockett Johnson, tradotto da Sara Saorin, il libro è pensato per bambini dai 6 anni in su. Inoltre è stampato in una edizione ad alta leggibilità con il font EasyReading, su carta ecologica FSC. Esce oggi in tutte le librerie e negli store online.

Di che parla questa storia?

«Non è il modo giusto di cominciare una storia» disse Ellen. «Si fa così».
Fece un respiro profondo.
«Una volta tu eri un piccolo principe leone. Vivevi nel palazzo reale nella giungla. Ma una iena malvagia era gelosa perché avevi una scritta d’oro magica che splendeva in cielo sopra di te e diceva che eri un leone, e la iena sapeva bene che tu da grande saresti diventato il re degli animali. Allora ti ha preso dalla culla e ti ha abbandonato nella foresta. O era un alligatore?»
Il leone la fissò senza capire.
«Be’?» lo incalzò lei. «Non ricordi se era una iena o un grosso alligatore ad averti rapito e abbandonato nella foresta?»
«Ellen» disse il leone, «la scritta di cui stiamo parlando era un quadratino di cartone. Ce l’avevo appiccicato quando stavo seduto sullo scaffale di un grande magazzino».

Nuove, esilaranti avventure per Ellen e il suo inseparabile leone di pezza. Questa volta scopriamo le peripezie del leone prima di arrivare a casa di Ellen, e il rovinoso incidente che lo ha visto finire dimenticato per una intera settimana, finché una gamba non è spuntata fuori dal pupazzo di neve che si stava sciogliendo. Ci sono spettacoli circensi che non vanno a finire come previsto, riposini pomeridiani che si trasformano in lunghi battibecchi… e c’è tutta la freschezza della scrittura di Crockett Johnson nel raccontare la fantasia di una bambina impegnata nel gioco.

Altre otto brevi storie dall’umorismo fulminante, che concludono le avventure di questo irresistibile duo comico: la miniserie di Ellen era la preferita dello stesso Crockett Johnson. Camelozampa l’ha fatta conoscere per la prima volta anche al pubblico italiano.

“Per la capacità di restituire con cristallina pertinenza le percezioni e le fantasie dell’infanzia; per costituire un piccolo classico contemporaneo capace di vivificarsi a ogni lettura d’infanzia e, ad un tempo, di proporre con partecipazione, qui al lettore d’ogni età, modelli interpretativi e creativi propri dell’età evolutiva” (Motivazione della Giuria del Premio Andersen 2022 per “Ellen e il leone”)

Dopo il successo della serie di Harold, che Camelozampa sta pubblicando per la prima volta in versione integrale, una ideale prosecuzione per i bambini che cercano storie più articolate, da leggere insieme a voce alta o anche per una prima lettura autonoma. Questo grazie ai capitoli brevi e all’edizione ad alta leggibilità, con l’utilizzo del carattere specifico EasyReading e di appropriati accorgimenti, grafici e tipografici, per facilitare la lettura da parte di tutti, anche i lettori con dislessia.

Qualche curiosità in più sull’autore e illustratore

Crockett Johnson (1906-1975), pseudonimo di David Johnson Leisk, è stato autore e illustratore di una ventina di libri per bambini. Dopo gli studi d’arte alla Cooper Union e poi alla New York University, si dedicò al fumetto, creando Barnaby, una delle strisce più popolari del ventesimo secolo. Grazie alla moglie Ruth Krauss, scrittrice, si avvicinò al mondo dei libri per l’infanzia e divenne celebre con la serie di Harold. Per Camelozampa sono usciti sinora: Harold e la matita viola, La fiaba di Harold, Harold nello spazio, Harold al Polo Nord, Il circo di Harold, Ellen e il leone.

E qualche curiosità sulla traduttrice

Sara Saorin, laureata alla Scuola Interpreti e Traduttori di Bologna, è co-fondatrice di Camelozampa, per la quale ha tradotto i romanzi, tra gli altri, di Marie-Aude Murail, Christophe Léon, Christian Bobin, Alexandre Jardin e gli albi di Anthony Browne, Tony Ross, Michael Foreman, Quentin Blake, Crockett Johnson e molti altri. Zagazoo di Quentin Blake da lei tradotto ha vinto il Premio Andersen 2017, e Ellen e il leone il Premio Andersen 2022. La sua traduzione di Meno male che il tempo era bello è stata finalista Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2020.

Questo articolo contiene link di Affiliazione Amazon IconA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.