Crea sito

Dimagrire in gravidanza: a me è capitato, ma vi spiego perché

Dimagrire in gravidanza
Dimagrire in gravidanza

Dimagrire in gravidanza

E’ possibile dimagrire in gravidanza? La mia risposta è sì. Perché a me è capitato con la prima gravidanza. Ma quando dico che non ho preso nemmeno un chilo durante i 9 mesi, e al contrario sono dimagrita, mi guardano tutti come se stessi dicendo un’eresia. Ovviamente c’è un motivo preciso per il fatto che non ho preso nemmeno un chilo. Ma questa cosa sembra sempre molto strana. Ricordo che durante i 9 mesi, quando la gente mi vedeva più magra, mi chiedeva sempre come faceva a crescere la mia bambina se io mangiavo poco.

In realtà lei è cresciuta benissimo. Ed è nata a 40 settimane esatte col peso di 3,445 kg. Quindi non si può assolutamente dire che fosse denutrita… anzi! Quindi il fatto che io fossi a dieta, non ha intaccato assolutamente la sua crescita.

Molti purtroppo sono ancora legati alla teoria delle nostre nonne che in gravidanza si deve mangiare per due. Ma non è assolutamente così. Non si deve mangiare per due. In teoria basta solo mangiare un po’ di più per garantire il giusto apporto nutrizionale. Ma è sempre bene fare attenzione al peso.

Io partivo da un sovrappeso. E per questo la ginecologa mi ha messa a dieta da subito. Il suo obiettivo era di non farmi prendere nessun chilo nei primi 5 mesi di gravidanza. Alla fine ho seguito la dieta in maniera così precisa (complice anche il fatto che fosse la mia prima gravidanza e quindi stavo attenta a tutto!), che non sono ingrassata per niente. E sono anche dimagrita.

La bambina cresceva ed il mio peso continuava a scendere. Avevo una bella panciona, ma comunque non prendevo chili. Ne avevo di “riserve” da cui attingere. La cosa importante che voglio sottolineare è che comunque sono stata seguita per tutti i 9 mesi dalla ginecologa. Non ho fatto nessuna dieta di testa mia. Fare diete da soli è sbagliato normalmente, figuriamoci durante la gravidanza. Io mangiavo. Non ho fatto la fame in questi 9 mesi. Solo che mangiavo correttamente e quello che mi bastava per il mio sostentamento.

In seguito ho anche sviluppato una intolleranza al glutine (non avevo il diabete gestazionale, ma ero veramente al limite) e così ho dovuto fare sempre attenzione all’alimentazione. Poca pasta e poco pane. Niente dolci. Niente pizza (perché la pizza, se non lo sapete, fa alzare molto i livelli di glicemia). Quando si mangia, normalmente si alza la glicemia, ma entro 2 ore torna nella norma. Il mio metabolismo ci metteva più tempo a farla scendere. Quindi meglio evitare tutti quegli alimenti che la facevano salire troppo.

La mia dieta in gravidanza

Io mangiavo un po’ di tutto. Carne, pesce, verdure, frutta. Alla fine facevo comunque una dieta regolare. E infatti non avevo fame durante il giorno. Prendevo quello che mi bastava per stare bene e per fare star bene la mia  bambina. Senza eccessi. Sono stata attenta per 9 mesi, evitando accuratamente tutto quello che era meglio non mangiare.

Ho evitato accuratamente anche gli affettati, anche se dalle prime analisi ero risultata immune alla toxoplasmosi (che avevo avuto in precedenza senza saperlo). Ma, nel dubbio (i soliti e mille dubbi che molte si fanno alla prima gravidanza), meglio evitare. E così per me dimagrire in gravidanza è stata una cosa normale. Io non ne ho risentito. La mia bambina non ne ha risentito. Non facevo la fame. Seguivo una alimentazione sana ed equilibrata.

Chi all’inizio della gravidanza è in sovrappeso deve fare molta più attenzione rispetto a chi parte da un normopeso. Questo perché prendere troppi chili in gravidanza può portare a varie complicazioni. Quindi perché rischiare?!?

Con la seconda gravidanza, invece, visto che partivo da un peso più basso, alla fine ho preso 14 chili (e ne ho persi 10 col parto). Non sono mai stata una fissata con le diete. Ma in quel caso ho seguito le indicazioni e i consigli della mia ginecologa, perché era per il bene della mia bambina.

E a chi mi risponde, quando dico che non ho preso un chilo in gravidanza, che non è possibile, che già solo il peso della placenta, del liquido amniotico e del bambino, devono risultare come chili in più, io continuo a ribadire che non è detto. Può capitare di dimagrire in gravidanza. L’importante è essere sempre seguiti dal medico e constatare che non ci siano altri problemi. Il mio non è un invito a fare la dieta durante la gravidanza. Molte donne non ne hanno bisogno. Ma se si parte in sovrappeso, bisogna veramente stare molto più attenti.

Quando ho scoperto di essere incinta, pesavo 79,7 kg. Alla fine della gravidanza, prima del parto, pesavo 73,9 kg. Tornata a casa dopo il parto pesavo circa 64 kg.

Image by BRUNA BRUNA from Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.