Baby Boss 2, il film al cinema

Baby Boss 2
Baby Boss 2

Baby Boss 2

Abbiamo visto al cinema Baby Boss 2. Già il primo film ci era piaciuto molto. Abbiamo visto anche la serie animata, veramente molto divertente. Quindi non potevamo perderci questo nuovo capitolo della storia. E lo abbiamo visto sul grande schermo, che ha sempre il suo perché.

In questo nuovo film ritroviamo i fratelli protagonisti del primo, Tim e Ted, ma sono passati diversi anni ed i due sono cresciuti. Tim si è sposato con Carol ed ha messo su famiglia: ha due figlie femmine, Thabita e Tina, di cui si occupa a tempo pieno, mentre la moglie lavora. Ted è diventato un uomo d’affari. Col tempo i due si sono allontanati, ognuno preso dai propri impegni. Ted non ha nemmeno il tempo di trascorrere le feste con il fratello ed il resto della famiglia. Ma cerca di colmare questa assenza inviando regali sempre più grandi.

Ma qualcosa sta per cambiare. I due fratelli saranno costretti a riunirsi per fronteggiare un pericolo. E verranno guidati in questa avventura dalla figlia piccola del Tim, che in realtà è un agente segreto della BabyCorp ed è in missione per scoprire il segreto della scuola frequentata da Thabita e del suo fondatore, il Dottor Edwin Armstrong. Tim e Ted torneranno bambini per aiutare Tina. E questo li aiuterà a portare alla luce alcuni contrasti che li hanno fatti allontanare negli ultimi anni.

Un bel film sull’amore tra fratelli, che alla fine è anche commovente. Lo ammetto… nel finale mi sono veramente emozionata. Solo chi ha un fratello o una sorella può capire cosa significhi veramente. Ci sono fratelli molto uniti, che continuano ad avere un bel rapporto anche da grandi. Ed altri che invece si allontanano. Ed è un vero peccato.

Ma questo film ci insegna che qualsiasi contrasto si può superare, se alla base c’è un affetto profondo. Quando erano piccoli Tim aveva fatto una promessa a Ted: che per lui ci sarebbe sempre stato. Col tempo avevano dimenticato questa promessa. Ma il dover vivere insieme questa nuova avventura può essere l’occasione giusta per ricordarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.