Crea sito

Babbo Natale e i suoi sosia

Babbo Natale
Babbo Natale a Montepulciano

Il vero Babbo Natale

Incontrare Babbo Natale è il sogno di tutti i bambini che credono nella magia del Natale. Questo vecchietto che ogni anno fa il giro di tutto il mondo sulla sua slitta trainata dalla renne e in una notte riesce a portare i regali a tutti i bambini buoni. Una volta entrava dal camino, ma ora, visto che molte case non hanno più il camino, riesce comunque a trovare il modo di entrare dentro casa e di lasciare i regali. E poi manda i suoi elfi in giro per il mondo a controllare che i bambini si comportino bene.

E’ veramente un mago. Riuscire a portare doni in una sola notte non è semplice. Ma i bambini amano l’idea di questo tenero signore dalla folta barba bianca. Ed allora perché non lasciarli liberi di immaginarlo mentre legge le letterine, prepara i regali e si appresta a partire per questo viaggio così importante?

Arriva un momento, però, in cui i bambini cominciano a porsi delle domande e hanno dubbi sulla sua esistenza. Poi a scuola i bambini parlano tra loro. E c’è chi dice che non esiste. Chi dice che a lui non ha mai portato niente. O chi dice che in realtà Babbo Natale sono i genitori. Ognuno ha una sua spiegazione. Ma poi ci sono i bambini che vogliono crederci e continuano a farlo. Ed è giusto che sia così. Ognuno dovrebbe essere libero di crederci come preferisce.

Figlia Due comincia a farsi qualche domanda. Ma comunque si dà delle spiegazioni plausibili. Da alcuni anni andiamo al Natale a Montepulciano. Qui passiamo una giornata nel Castello di Babbo Natale. Scrivono la letterina e poi lo incontrano e si fanno una foto ricordo con lui. Quest’anno mi ha detto che lei lo sa che quello non è il vero Babbo, ma che è uno finto che fa le foto con i bambini. Questo perché quello vero è troppo indaffarato. Però le fa piacere lo stesso farsi fotografare con lui. E poi scrive la letterina, perché tutte le letterine vengono spedite a quello vero.

Altra storia. Mia cugina a Natale fa mascherare il marito per far vedere che Santa Klaus arriva il giorno di Natale di persona a portare i regali. Con Figlia Due è durato poco il gioco. E mi ha spiegato che anche quello non è vero. Prima di tutto perché i regali li porta la notte mentre i bambini dormono e non di giorno. E non si fa vedere. E poi quello vero è più grande. Ed allora la sua teoria è che quello vero porta i regali la notte. Poi mia cugina si alza presto, prima che la figlia si sveglia e nasconde i regali in soffitta per non farli vedere alla bambina. E poi li tirano fuori dopo, facendo finta che sia arrivato in quel momento.

E’ bello che ancora riesca a trovare spiegazioni plausibili!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.