Crea sito

L’amore a 8 anni, visto con gli occhi di un bambino

Com'è l'amore a 8 anni
Com’è l’amore a 8 anni

L’amore a 8 anni

Com’è l’amore a 8 anni? I primi innamoramenti… se già così si possono chiamare. Io alle elementari avevo un amichetto del cuore. Passeggiavamo mano per mano, tornando a casa da scuola. Ricordo bacetti sulle guance. E l’emozione che provavo. Lui ogni volta che andava in vacanza mi mandava una cartolina e mi portava un piccolo souvenir. La tenerezza di 2 bambini. Amore allo stato puro.

Adesso ho come l’impressione che i bambini siano più intraprendenti. Sicuramente sanno più cose di quante non ne sapessi io. Vivono in un mondo molto diverso dal nostro. Noi probabilmente eravamo più ingenui. E ci portavamo dietro questa ingenuità per anni. Adesso invece i bambini sono molto diversi. C’è ancora un po’ di ingenuità legata all’età. Ma stanno più “avanti” rispetto a noi.

Magari complici anche i genitori che parlano di più. O tutto quello che vedono in televisione e magari chiedono spiegazioni a mamma e papà. Io ricordo che con i miei genitori ci sono cose di cui non ho mai parlato. Non se ne parlava e basta a casa. Quasi come se fossero argomenti tabù. C’era un forte senso del pudore che magari noi non abbiamo.

Mio padre non sarebbe mai andato a comprare gli assorbenti. Non erano cose da “maschi”. Mio marito, se serve, ci va al posto mio. Non c’è questa “vergogna”. Giustamente, aggiungerei io… Ed i bambini come vivono ad 8 anni i primi “amori”?!?

L’amore visto attraverso gli occhi di un bambino

Figlia Uno ha il suo amichetto del cuore. Quello che conosce da quando ha memoria. Hanno praticamente frequentato tutte le scuole insieme… fin dall’asilo nido. Lei dice di amarlo. E che lui sarà l’unico che amerà per tutta la vita. Questa ingenuità è qualcosa di molto tenero. Mi fa una tenerezza unica.

Lo scorso anno lui ad un certo punto le aveva detto che voleva stare con lei. Per poi ripensarci 2 giorni dopo, dicendole che si voleva mettere con un’altra compagna di classe. E lei era tornata a casa in lacrime. Giocano insieme. In fondo c’è dell’affetto tra loro. Si conoscono praticamente da sempre. Tutti in classe sanno di quanto Figlia Uno sia “innamorata” di lui.

Quest’anno lui è tornato all’attacco. Prima le ha detto che voleva mettersi di nuovo con lei. Le ha anche detto che ancora non la ama. E’ stato sincero (?!?). Però vuole lo stesso stare con lui. Poi il passo avanti… l’altro giorno Figlia Uno esce da scuola tutta contenta. E mi racconta che dopo il pranzo, mentre tornavano in classe, fuori dalla mensa, lui le ha chiesto se gli voleva dare un bacio sulla bocca! E pare che se ne siano dati 2!!!

Ok, lo ammetto. Non sono ancora pronta per queste cose. Pur sapendo che si è trattato di un semplice bacetto… non un vero bacio. Però ammetto che mi fa un po’ strano pensare che a questa età già pensino ai baci sulla bocca. Io al massimo davo un bacino sulla guancia! Lei era felicissima di questa cosa.

Mi ha anche detto che la sua amica le ha detto di non credere al fatto che si fossero baciati. E le avrebbe chiesto di rifarlo davanti a lei il giorno dopo, per farle vedere che era vero. Ok, a questo però mi sono opposta. I baci non sono qualcosa che si fa per dare spettacolo davanti agli altri. E a questa età sulla guancia vanno anche più che bene. Non sono pronta ai baci in bocca!!!!

Sono troppo antica e bacchettona?!?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.