Aielli, il borgo dei murales: visita guidata

Aielli
Aielli

Aielli

Siamo stati ad Aielli, il borgo dei murales e della street art. Non conoscevo questo borgo. Ne ho sentito parlare da Valentina di Beroad e mi ha incuriosita. Si trova in Abruzzo, a circa mezz’ora da Ovindoli. Tanti anni in vacanza ad Ovindoli e non ero mai stata in questo paesino.

Da alcuni anni è diventato famoso grazie a Borgo Universo, il festival della street art, che si svolge ogni anno. E che ha permesso di trasformare tanti muri delle case in vere e proprie opere d’arte. Tutto il paese è pieno infatti di murales molto caratteristici e particolari. Ed ogni anno, durante il festival, vengono realizzate nuove opere.

Puoi tranquillamente girare per il paese alla ricerca dei murales oppure fare una visita guidata, che dura circa un’ora e mezza. Noi abbiamo optato per la visita guidata ed abbiamo acquistato i biglietti online tramite il sito di Borgo Universo. Ma si possono acquistare anche sul luogo, in uno stand che si trova nella piazza principale del paese. Se non volete fare la visita guidata e non volete andare all’avventura da soli alla ricerca dei murales, potete prendere nello stand una mappa del paese, dov’è indicata la posizione di ogni murales, in modo da seguire un percorso preciso e definito.

La visita guidata invece ci ha portato alla scoperta di alcuni dei principali murales del paese (non tutti perché sono veramente tanti e ci sarebbe voluta almeno mezza giornata per vederli tutti), ma direi che questa visita è sicuramente un ottimo punto di partenza. E poi si può decidere di andare alla scoperta degli altri murales da soli, dopo la visita.

La nostra guida ci ha fatto scoprire molti dei murales del paese, raccontandoci qualche curiosità su ogni disegno e sull’artista che lo ha realizzato. Gli artisti vengono lasciati liberi di sviluppare la loro idea come preferiscono. Gli viene solo chiesto di inserire qualcosa che faccia pensare alle stelle e all’universo. Anche perché nel paese si trova anche una torre astronomica e vengono fatte incontri e visite guidate anche lì.

Sul sito di Borgo Universo infatti si può prenotare anche la visita alla torre astronomica (e devo ammettere che questa è un’altra cosa che vorrei fare… durante il giorno si può guardare il sole, mentre nelle visite notturne stelle e pianeti!).

I murales sono veramente molto belli e particolari. Ognuno con uno stile diverso. Ci sono artisti che si trasferiscono nel paese già da settimane prima di iniziare a lavorare al murales, in modo da poter entrare in contatto con la vita del borgo, prima di mettersi all’opera. E tra un disegno e l’altro sulle mura delle case, spicca anche un muro nelle vicinanze della torre astronomica in cui è stato copiato totalmente il romanzo Fontamara di Ignazio Silone. Un’opera immensa e molto suggestiva. E sempre nelle vicinanze della torre astronomica c’è anche un intero muro in cui è stata trascritta su pannelli l’intera Divina Commedia.

C’è anche un parco giochi dedicato ad Angelo Vassallo. Il paese infatti è gemellato con il paese Pollica, che si trova in provincia di Salerno. Vassallo è stato sindaco di Pollica per 3 mandati tra il 1995 e il 2010. Nel 2010 era stato l’unico a candidarsi per il quarto mandato. Eletto, è stato assassinato dopo pochi mesi. La sua storia è stata raccontata nel film “Il sindaco pescatore” del 2016. Il comune di Aielli lo ha quindi voluto ricordare dedicandogli il parco giochi.

Devo dire che la nostra guida ci ha fatto fare veramente un bel giro nel paese, portandoci alla scoperta di tanti angoli e raccontandoci tante curiosità. E dopo avermi fatto venire voglia di rileggere Fontamara, non posso che ringraziarla per averci fatto scoprire un così bel borgo. E sicuramente ci torneremo per scoprire anche gli altri murales che non abbiamo visto ed i nuovi murales realizzati in questi giorni in occasione della nuova edizione del festival dei murales.

Se vi trovate in Abruzzo, vi consiglio di andare a scoprire questo bel borgo. Vi conquisterà!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.