Il pannolino a mutandina si può usare già dai 6 mesi

C’è una cosa che ho sempre detestato: litigare coi miei figli per mettere il pannolino.

Ricordo fatica e sudore sopratutto quando eravamo di fretta, perché è quando sei di fretta che i figli diventano improvvisamente oppositivi.

Allo stesso modo ho detestato i pannolini a mutandina che si rompevano la prima volta che li tiravi su e giù.

Per questo ho cercato di togliere il pannolino a Carlotta ed Enea il prima possibile.

L’estate della mamma che lavora non è estate

L’estate della mamma che lavora.

L’estate della mamma che lavora è un percorso tutto ad ostacoli. Fatto di incastri, coordinamento, organizzazione, e tanta calma e sangue freddo.

La mamma che lavora nel periodo estivo, anziché riposare ha sulle spalle un carico di lavoro molto maggiore.

Scuole e asili sono chiusi per mesi. Ma nessun contratto di lavoro(ad eccezione del personale scolastico) prevede due mesi di ferie estive.

La totale incompatibilità degli orari scolastici e lavorativi

La totale incompatibilità degli orari scolastici e lavorativi.

Vi prego parliamone perché io da quando ho ripreso a lavorare sto toccando con mano la drammaticità della cosa.

Gli orari scolastici dei figli e quelli lavorativi dei genitori sono totalmente incompatibili.

Vogliamo poi parlare delle vacanze? Quelle estive, di Pasqua, di Natale, i ponti, gli scioperi e chi più ne ha più ne metta.

Le scuole chiuse d’estate per quasi quattro mesi. Quattro mesi di ferie che nessun lavoratore ha.

Come il secondo figlio mi ha cambiato la vita

Come il secondo figlio mi ha cambiato la vita.

Il primo figlio ti cambia, la vita. Da donna diventi mamma e cambia il ruolo, le responsabilità e anche modo di vedere le cose.

Pensi di aver già fatto un grandissimo cambiamento e che il ruolo di mamma ti appartenga, quando arriva il secondo figlio e la vita cambia cambia ancora, di nuovo.

Ogni bambino è unico e inimitabile e portando la sua unicità nella tua vita porta anche i cambiamenti che dovrai fare costruiti sulla sua personalità.

Le mamme non si fermano mai. E lasciano in giro anche la testa!

Le mamme non si fermano mai. E lasciano in giro anche la testa!

Non sono mai stata una persona pigra o che amasse particolarmente riposare seduta sul divano, ma da quando sono mamma il divano lo tocco solo per metterlo a posto dopo che i bambini ci hanno giocato sopra.

Dal suono della sveglia fino all’ultimo respiro prima di cadere nel sonno profondo io non mi fermo.

Anzi suona la sveglia e già so di essere in ritardo.