Crea sito

V-Wars, la nuova serie sui vampiri con Ian Somerhalder

V-Wars
V-Wars

V-Wars, la serie su Netflix

Finalmente è arrivata V-Wars su Netflix. Anche se sono soltanto 10 episodi, possiamo goderceli tutti dal primo all’ultimo. E vi assicuro che finiranno subito. Io in una serata ne ho già visti due e, se non fosse stato tardi perché la mattina dopo dovevo andare al lavoro, avrei continuato. Si tratta di una serie televisiva horror americana di fantascienza, basata sull’omonima serie comica di Jonathan Maberry e Alan Robinson e interpretata da Ian Somerhalder, Adrian Holmes, Peter Outerbridge, Kyle Harrison Breitkopf, Jacky Lai e Kimberly-Sue Murray.

Dopo qualche anno ritroviamo Ian Somerhalder in una storia sui vampiri. Ma dimenticate i vampiri affascinanti di Vampire Diaries. Qui i vampiri sono un po’ più cattivi. Però la storia senza dubbio ti prende sin dalla prima puntata. E poi Ian Somerhalder ha sempre il suo perché…

V-Wars racconta la storia di uno scienziato e del suo migliore amico, costretti ad affrontare la crisi in evoluzione di un focolaio mortale che spezza la società in fazioni opposte, potenzialmente degenerando in una guerra futura tra umani e vampiri. Il medico scienziato si trova a scontrarsi con il suo migliore amico quando un’antica malattia trasforma gli esseri umani in vampiri. Entrambi sono stati esposti al contagio, ma la malattia ha colpito solo Michael, l’amico dello scienziato, il dottor Luther Swann.

Avendo visto solo i primi due episodi, non so ancora come si svilupperà la storia. Però senza dubbio queste prime due puntate mi hanno conquistata. Una di quelle serie che potresti vedere in un solo giorno. Perché la storia ti prende. Perché vuoi andare avanti per scoprire cosa accadrà. Perché vuoi scoprire come si svilupperà questa “guerra” tra i vampiri e gli umani che non sono stati contagiati. E anche perché c’è lui, Ian Somerhalder. Ma so già che, se da una parte voglio andare avanti nella storia, dall’altra cercherò di centellinare le puntate, in modo da non finirle subito (ma non sarà semplice). Ho iniziato a vedere la serie in lingua originale, perché volevo sentire la voce originale dei protagonisti. Mi auguro che ci sarà un seguito.

Se avete Netflix, vi consiglio di guardarla. Se non lo avete, è l’occasione giusta per abbonarsi.

Per invogliarvi a vedere questa nuova serie, ecco il trailer ufficiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.