Mi spiegate il senso di questa zona rossa?

Zona rossa
Zona rossa

Zona Rossa

Zona rossa: che senso ha farla così? Io sinceramente non lo capisco proprio. E se qualcuno lo ha capito e vuole spiegarmelo, sono pronta ad un confronto. C’è chi lo paragona ad un lockdown, ma non è assolutamente un lockdown. Lo scorso anno abbiamo fatto il lockdown, non si poteva uscire da casa, se non veramente per motivi di lavoro o necessità. Ma questa zona rossa a me sembra sempre di più una grande presa in giro.

Alla fine gli unici che ci rimettono sono sempre gli stessi. I bambini che non possono più andare a scuola. I ristoratori che non possono aprire i loro locali se non per asporto. E chi ha un negozio di abbigliamento per adulti.

Per il resto è tutto aperto. Io posso uscire per andare a comprare un libro. Posso uscire per andare a comprare un profumo. Posso uscire per andare a comprare una rivista oppure anche un gelato. Il gelato in teoria è solo d’asporto, ma una volta uscita dalla gelateria potrei tranquillamente scartarlo e mangiarlo mentre passeggio. Posso anche uscire per andare a comprare attrezzatura sportiva nei negozi specializzati. Però non posso andare a comprarmi un paio di scarpe (a meno che non siano scarpe da ginnastica) o un vestito (a meno che non voglio andare a comprarlo nei negozi dei cinesi che vendono di tutto).

Ma la cosa che mi fa più arrabbiare è che hanno chiuso le scuole, dicendo che le scuole non sono sicure e fanno aumentare i contagi, permettendo la diffusione del virus. Cosa che in realtà, stando a quanto emerso da un recente studio la scuola non fa aumentare i contagi. Come infatti si può vedere anche in Campania, dove praticamente le scuole non hanno mai riaperto ed i contagi continuano a salire. Quindi, le scuole (dove i bambini rispettano le regole, mantengono le distanze, stanno con la mascherina) sono chiuse, ma invece al parco si possono trovare gruppi di bambini che giocano insieme tutti attaccati e senza mascherina. Ma il problema è ovviamente la scuola.

Adesso stanno dicendo che dopo Pasqua le scuole dovrebbero riaprire. O dalla prossima settimana se torneremo in zona arancione. E che comunque anche in zona rossa dovrebbero lasciare le scuole aperte in zona rossa fino alla prima media. E già sarebbe un inizio.

In generale comunque io trovo che questa zona rossa non abbia veramente senso. La gente continua ad uscire e a incontrarsi senza problemi. Non è assolutamente un lockdown. Gli autobus in alcuni orari continuano ad essere strapieni. Vicino da noi c’è anche un bar dove si vede spesso gente seduta ai tavoli. La macchina dei Vigili passa davanti, non si ferma e non fa controlli.

Alla fine chi ci va di mezzo è sempre la solita gente. Chi ha sempre rispettato le regole e continua a vedersi togliere la possibilità di fare qualcosa. Gente che giustamente non ne può più, perché non si capisce proprio il senso di queste regole messe un po’ a caso. Tu apri e tu invece resti chiuso. Il motivo? Non si capisce. I negozi di abbigliamento per adulti devono stare chiusi perché altrimenti la gente esce per andare a fare shopping. Tutto il resto è aperto.

Coerenza, questa sconosciuta!

Image by HeungSoon from Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.