Crea sito

La vita ai tempi del Coronavirus: Diario di bordo Settimana 5

Settimana 5
Settimana 5

Settimana 5 Diario di Bordo

Siamo arrivati alla Settimana 5 del mio Diario di Bordo. Un’altra settimana della quarantena da Coronavirus è passata. Sono iniziate le vacanze di Pasqua e per il momento, fino a martedì prossimo, sono sospese le video lezioni (per chi le fa) o l’invio di compiti da parte delle maestre. C’è chi ha preso questa notizia con un sospiro di sollievo perché non ce la fa più a star dietro ai compiti. E chi invece pensa che si potevano evitare, perché già si sta facendo molto di meno rispetto a quello che si farebbe a scuola. Le maestre hanno dato i compiti fino a martedì prossimo. E noi li abbiamo già finiti!

Per il resto si continua a lavorare in smartworking. E a dover prendere ferie o cassa integrazione. Non so come arriveremo alla fine dell’anno se continueremo a dover prendere ferie… ma a questo punto ognuno può scegliere se sfruttare le ferie o andare in cassa integrazione alcuni giorni ogni settimana. Non si sa se e quando ci verrà richiesto di tornare in ufficio. Ma comunque le scuole non riapriranno per il momento. Il blocco è confermato fino al 3 maggio, ma è molto probabile che ormai l’anno scolastico verrà chiuso. E se ne riparlerà a settembre… sperando che dopo l’estate non si ricada di nuovo nell’emergenza. Quindi per il momento io spero di poter restare a lavorare in smartworking, anche se l’azienda deciderà di riaprire l’ufficio… vedremo.

Dalla scuola non ci sono novità. Si continua con i compiti che ci mandano le maestre. Le video lezioni non sono iniziate e non penso che inizieranno. Alcune mamme si lamentano del fatto che la didattica è veramente limitata al limite. Ma sono veramente poche. La maggior parte dei genitori si lamenta perché non riesce a star dietro ai bambini. I compiti vengono considerati troppi, anche se in realtà sono veramente pochi rispetto a quello che farebbero a scuola.

La cosa buona è che continuano le lezioni di ginnastica artistica. E tra le lezioni e le sfide che ogni giorno l’insegnante ci manda, sono uno dei momenti più belli della settimana. Oltre alla nostra vaschetta di gelato che ogni settimana ci facciamo consegnare a domicilio.

Per ora pare che il blocco sia confermato fino al 3 maggio. Anche se dopo il 14 aprile potrebbero aprire le librerie. Quello che succederà dopo è una incognita. Piano piano dovrebbero ricominciare a riaprire le varie attività. E poi ricominciare a farci uscire. Ma non sappiamo come tutto questo avverrà. E non sappiamo nemmeno se in estate saremo liberi di andare un po’ in vacanza oppure no. E’ tutto all’ordine del giorno… vedremo settimana dopo settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.