Crea sito

Blue Monday, oggi è il lunedì più triste dell’anno

blue monday
Blue Monday

Blue Monday

Oggi è il Blue Monday. Il lunedì è sempre difficile. Inizio settimana. Dopo 2 giorni di pausa, si deve riprendere il lavoro. E hai davanti a te 40 ore di lavoro che ti aspettano. Ed il weekend sembra sempre così lontano. Oggi poi ho sentito questa notizia che, a dir la verità, mi fa un po’ sorridere.

Oggi, infatti, è il giorno più triste dell’anno! Ed addirittura è una data calcolata da uno psicologo dell’Università di Cardiff. Roba seria, eh? Ed è una ricorrenza che arriva puntuale ogni anno. Il terzo lunedì di gennaio è il giorno più triste dell’anno (Blue Monday).

Ma cosa ha fatto di male il terzo lunedì del mese di gennaio per essere considerato il più triste dell’anno? Pare che sia il risultato di una complicata equazione matematica, che ha determinato quanto questa giornata sia la più terribile dell’anno in base ad una serie di variabili.

Quali sono queste variabili? Eccole:

  • Condizioni meteo sfavorevoli (a gennaio fa freddo, magari piove o nevica…);
  • Fa buio presto (ti alzi la mattina ed è ancora buio, esci dal lavoro ed è già buio… il sole sembra un lontano ricordo);
  • Le feste di Natale sono passate (ormai le feste sono lontane ed a distanza di giorni ci si rende veramente conto di quanto si stava bene in vacanza…)
  • Senso di colpa per aver speso troppo per i regali di Natale (ogni anno ci ripetiamo che faremo solo “pensieri” ad amici e parenti, ma poi il budget per i regali è sempre più alto);
  • Il ritorno al lavoro con ritmi frenetici (in vacanza non avevamo orari ed impegni e riabituarsi ai ritmi del lavoro è sempre più dura).

E pensate che arrivano anche i consigli per superare “indenni” questa giornata: non andare al lavoro, vestirsi con colori accesi, mangiare cioccolata…

A me sembra un normale lunedì. Sinceramente non noto la differenza con il lunedì della scorsa settimana… A nessuno piace il lunedì (o forse no… conosco anche persone che non vedono l’ora di tornare al lavoro perché dopo il fine settimana a casa con la famiglia ed i bambini hanno bisogno di “riposarsi”!!!). Ma questa notizia era comunque particolare… Ed in ogni caso bisognerebbe aspettare la fine della giornata per capire se questo lunedì è stato veramente così triste o no. Ovviamente sempre in base a queste variabili!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.