Crea sito

Big Hero 6, preparate i fazzoletti

Big Hero 6
Big Hero 6

Se ancora non avete avuto modo di vedere Big Hero 6, l’ultimo film d’animazione della Disney… ve lo consiglio. Noi ci siamo andati durante le vacanze di Natale. Mi ero ripromessa di parlarne, ma poi, tra una cosa e l’altra, ho continuato a rimandare. Diciamo che io sono andata al cinema un po’ prevenuta… dopo il successo planetario di Frozen, pensavo che sarebbe stato difficile fare un film all’altezza.

Inoltre mi avevano detto che il film era bello, ma forse più adatto ai maschietti. Però la mia bimba voleva andarlo a vedere e così abbiamo organizzato un pomeriggio al cinema. Sapevo la storia a grandi linee e che questo film era basato su un fumetto Marvel. Quindi mi aspettavo una storia di “robottoni” o comunque di supereroi… in fondo anche dal titolo ci si aspettava qualcosa del genere.

Quello che non mi aspettavo è che mi sarei ritrovata a piangere durante il fiilm… Ovviamente non vi racconto tutto per non rovinarvi la sorpresa. Il film è molto bello. Magari non sarà ai livelli di Frozen (comunque è anche una storia molto diversa)… però è sicuramente da vedere. Fa ridere, fa piangere… c’è un po’ di tutto.

E poi quel bellissimo e “morbidoso” omino della Michelin che è il protagonista (Baymax) è veramente troppo carino. E conquisterà anche le bambine (anche se probabilmente è vero che questo film è un po’ più adatto ai maschietti!).

Un ultimo consiglio… dopo i titoli di coda c’è una scena extra. Quindi restate a vederla… noi ce la siamo persa perché finito il film la mia bimba si è voluta alzare subito e non sapevo che ci sarebbe stata un’altra scena dopo i titoli…

Se volete saperne un po’ di più… questa è la trama del film (ma la fine non ve la racconto!):

la storia si svolge a San Fransokyo (che è una via di mezzo tra San Francisco e Tokyo). Hiro Hamada è un piccolo genio che, durante la notte, partecipa ad incontri clandestini in cui si fanno combattere piccoli robot per scommettere soldi. Hiro vive con il fratello Tadashi a casa della zia Cass, che è la loro tutrice dopo che i genitori sono morti. Tadashi vorrebbe evitare al fratellino di partecipare ai bot duelli e lo porta al San Fransokyo Istitute of Tecnhology, l’istituto che lui frequenta e dove vorrebbe far iscrivere anche il fratello. Qui gli presenta il suo progetto: Baymax, un robot infermiere, programmato per dare assistenza medica e sanitaria a chi ha bisogno. Hiro decide di provare ad entrare nell’Istituto e presenta, alla serata di ammissione, dei microbot, piccoli robot controllati con la mente che possono assumere qualsiasi forma. Durante la serata, però, scoppia un incendio e Tadashi entra nell’istituto per cercare di salvare il suo professore Callaghan. Ma c’è un’esplosione e Tadashi non riesce a salvarsi (e qui si comincia a piangere!!!). Tempo dopo, Hiro attiva involontariamente Baymax, che cerca di fare di tutto per guarire Hiro dopo la morte del fratello. Nel frattempo Hiro scopre che qualcuno si è impossessato dei suoi microbot (che pensava fossero andati distrutti nell’esplosione) e li sta producendo, probabilmente con intenti malvagi. Così decide di cercare la verità per salvare il mondo. A lui e Baymax si uniscono anche Honey Lemon, Gogo, Wasabi e Fred, i compagni di studio del fratelli Tasashi. Ed ecco qui i “big hero 6“.

Il resto della storia… lo potrete scoprire guardando il film.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.