Crea sito

Tag: terribletwo

Mi piace viziare i miei figli.. e sono affari miei!

Mi piace viziare i miei figli.. e sono affari miei!

Ho iniziato a viziarli dal primo giorno di vita.

“Ma perchè lo tieni in braccio? Cosi si vizia!”. “Davvero? E allora lo vizierò tantissimo, lo terrò tra le mie braccia finchè vorrà perchè capisca che le mie braccia, i miei abbracci sono e sempre saranno , un porto sicuro in cui rifugiarsi, in cui sentirsi tranquilli e sereni.

Terrible two capitolo tre: mia figlia è oppositiva

Terrible two capitolo tre: mia figlia è oppositiva

Terrible two capitolo tre: mia figlia è oppositiva.
Vi ho già parlato dei terrible two e vi ho dato qualche suggerimento per superare i momenti di crisi.
Oggi voglio fare qualche considerazione su questa fase e su mia figlia, o più in generale, sui bambini che hanno un periodo di terrible two che inizia verso i 15 mesi e finisce verso i 15 anni.

Sui terrible two, three, four cap 2 strategie di sopravvivenza

Sui terrible two, three, four cap 2 strategie di sopravvivenza

Sui terrible two, three, four capitolo 2 strategie di sopravvivenza.

Ho già parlato della fase dei capricci che Tempestina sta attraversando da tempo immemore ormai e su come non sopporti lo sguardo inquisitore dei genitori perfetti quando un capriccio arriva fuori dalle mura di casa vedi QUI.

Oggi vi voglio parlare delle tecniche per affrontarli.

Sia chiaro una soluzione non ce l’ho ma confrontandomi con altre mamme, navigando in rete e leggendo qualche libro ho raccolto una serie di suggerimenti per aiutarci a superare il momento critico volta per volta.

Il capriccio arriva quando meno te lo aspetti, ALL’IMPROVVISO,  scatenato generalmente da una pretesa assurda tipo in tv non c’è peppa pig e io la voglio A-D-E-S-S-O ( si amore aspetta un momento che faccio un salto a milano alla sede della rai e glielo dico).

Il motivo più frequente del capriccio reale è la stanchezza, bisognerebbe quindi capire quando iniziano a essere stanchi e anticiparli proponendogli un momento di riposo o un attiva tranquilla e rilassante.

terrible two strategie di sopravvivenza

Altro motivo è la noia, il problema è che i bambini si annoiano subito! Io faccio quello che posso ma quando torna a casa dall’asilo ho anche mille cose da fare ed è difficile concentrare l’attenzione su di lei affinchè non si annoi. La soluzione che ho trovato io è coinvolgerla, nella cucina, nelle pulizie di casa, cosi facendo vedo che fa meno capricci.

Se poi il capriccio arriva, perchè nonostante tutto il capriccio prima o poi arriva, la cosa essenziale sarebbe NON PERDERE LA CALMA.

Se noi perdiamo la calma e alziamo la voce altro non facciamo che alimentare il vortice di rabbia che già travolge nostro figlio. Fateci caso, più voi alzate la voce più il capriccio diventa forte.

Però è difficile. Molto. La volta in cui sei di fretta e DEVI assolutamente fare delle cose ed è proprio li che arriva il capriccio dei capricci, il re di tutti i capricci in cui lei piange e urla che vuole attenzioni ma tu non puoi farlo.

Si ok vuoi essere una mamma affettuosa e mettere a parte tutto il resto ma ci sono momenti in cui è impossibile!

DSC_0309 - Copia

Ed è li che perdi la calma.

Ecco quando avete perso le staffe anche voi c’è una cosa potete fare e che li lascerà letteralmente spiazzati :IMITATELI.

Si si avete letto bene imitateli, fate quello che fanno loro!

Urlate, piangete, buttatevi per terra insomma date vita a una vera commedia peggiore della loro.

Si fermeranno, vi guarderanno storto e potrete cogliere l’attimo per spostare la loro attenzione su qualcosa che non li faccia più piangere.

Ogni tanto funziona.

Dicono che è una fase che passa. Io continuo a sperarci, ma ormai tutti i giorni mi tocca inscenare la mamma pazza e capricciosa!

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi su Facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica

Sui terrible two, three, four.. e su chi si permette di giudicare

Sui terrible two, three, four.. e su chi si permette di giudicare

Chi di voi ha un bambino che è passato o è nel pieno di questa fase mi può capire.

La chiamano pre-adolescenza o giù di li, è quella fase in cui il bambino inizia a fare capricci e si ribella con no continui.