Seggiolini auto nuove regole di trasporto 2017

Seggiolini auto nuove regole di trasporto 2017

Dal 1 Gennaio 2017 ci sono state delle integrazioni alla articolo 172 del codice della strada  allo scopo di aumentare il livello di sicurezza nel trasporto dei bambini.

Sono anche state inasprite le sanzioni per chi non utilizza i sistemi di ritenuta per bambini infatti le multe vanno da 80 a 323 euro ed è prevista la sospensione della patente da 15 giorni a 2 mesi per i recidivi.

Seggiolini auto nuove regole di trasporto 2017

Vediamo insieme le regole vecchie e le nuove integrazioni per il trasporto in  macchina (infatti per il trasporto in taxi e mezzi pubblici le regole sono diverse).

L’articolo 172 del codice della strada cita:

“I bambini di statura inferiore a 1,50 m devono essere assicurati al sedile con un sistema di ritenuta per bambini, adeguato al loro peso, di tipo omologato secondo le normative stabilite dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, conformemente ai regolamenti della Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite o alle equivalenti direttive comunitarie”

Dai 1 Gennaio 2017 le normative R44/04 e R129 disciplinano più severamente i criteri per la scelta del seggiolino.

La novità principale è che  i cuscinetti senza braccioli da appoggiare sui sedili per sollevare il bimbo ad altezza delle cinture di sicurezza, in precedenza consentiti per bimbi tra i 15 e i 36 kg (spesso utilizzati nella fascia 4-6 anni), sono vietati sino ai 125 cm di altezza (quelli ancora in circolazione resteranno validi sino all’estate, quando entrerà in vigore la R129-02, che non ne consente più la vendita). Questo soprattutto per fare sì che le cinture vengano correttamente sistemate intorno a spalle e torace del bimbo, e non ad altezza collo, un punto particolarmente pericoloso in caso di urto.

Inoltre è stata introdotta la nuova normativa I-Size suo seggiolini  che attualmente affianca ma non sostituisce la “vecchia” ECE R44/04. Questa normativa insegue il principale scopo di aumentare gli standard di sicurezza dei bambini che viaggiano in auto, rispetto alle regolamentazioni definite dalla cugina ECE R44. L’altezza diventa il criterio fondamentale per la scelta del seggiolino, sostituendo il peso.

Allo stato attuale abbiamo diversi tipo di seggiolini in commercio , quelli classificati secondo la vecchia normativa in cui la discriminante era il peso:

  • Gruppo 0 (navicella): per bambini da 0 a 10 kg (da 0 a 9 mesi circa) Lettini che permettono al neonato di viaggiare sdraiato se dotato dell’apposito kit di aggancio;
  • Gruppo 0 + (ovetto): per bambini da 0 a 13 kg (da 0 a 15 mesi circa) Lettini analoghi ai precedenti con una maggior protezione alla testa e alle gambe;
  • Gruppo 1: per bambini da 9 a 18 kg (da 9 mesi fino 4-5 anni circa) Dispositivi dotati di braccioli , schienale e cinture proprie o cuscinetti appositi che devono essere fissati all’auto attraverso la cintura di sicurezza o tramite l’aggancio isofix.
  • Gruppo 2: per bambini da 15 a 25 kg (da 4 a 6 anni circa) Cuscini dotati di braccioli e di un piccolo schienale. Servono a sollevare il bambino in maniera da poter usare, con l’aggiunta di un dispositivo di aggancio, le cinture di sicurezza dell’auto che in questo modo passano nei punti corretti (sopra il bacino e sopra la spalla, invece che sopra il petto e il collo);
  • Gruppo 3: per bambini da 22 a 36 kg (da 6 fino 12 anni circa) Anche in questo caso si tratta di un seggiolino di rialzo, senza braccioli, che serve per aumentare l’altezza del bambino, affinché si possano usare le cinture di sicurezza. Con la nuova normativa i seggiolini del gruppo 3 possono essere utilizzati solo dai bambini con altezza superiori ai 125 cm

E quelli classificati secondo la nuova normativa I-SIZE in cui :

  1. la discriminante  diventa l’altezza e non più il peso;
  2. devono essere installati in senso contrario di marcia fino ai 15 mesi;
  3. l’aggancio all’auto è esclusivamente di tipo isofix;
  4. devono aver superato la prova di impatto laterale.

 

Allo stato attuale è possibile utilizzare entrambi i tipi di seggiolini, l’importante è che siano correttamente omologati e ben calibrati alla corporatura del bambino.

Buon viaggio e mi raccomando : BAMBINI SEMPRE NEL LORO SEGGIOLINO!!!

Volete sapere quali seggiolini ho scelto io? Al prossimo episodio!

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica

Può interessarti anche Cosa fare quando il bambino batte la testa.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.