Crea sito

La Compagnia Un Teatro da Favola presenta La Famiglia Transylvania

la famiglia transylvania
La famiglia Transylvania

La famiglia Transylvania, lo spettacolo della Compagnia Un Teatro da Favola

La Famiglia Transylvania: per Halloween, ecco uno spettacolo teatrale da non perdere insieme ai bambini. Immaginate il vecchio telefilm La Famiglia Addams (io lo vedevo sempre da piccola… e voi?) e il più recente film d’animazione Hotel Transylvania. Mettete insieme le due storie ed avrete uno spettacolo unico: La famiglia Transylvania. Uno spettacolo liberamente ispirato al telefilm e al film d’animazione, scritto da Pietro Clementi, attore e regista che circa un anno fa ha formato la Compagnia Un Teatro da Favola, con un gruppo di attori ed attrici bravissimi.

La Famiglia Transylvania andrà in onda al Teatro dell’Angelo, in via Simone de Saint Bon 19 a Roma (Metro A Ottaviano), sabato 29 ottobre alle 15.30, domenica 30 ottobre alle 11.00 e lunedì 31 ottobre alle 20.30.

Jack Tripper, buffo e pauroso signorotto inglese, riceve la notizia del fidanzamento del figlio con la figlia di uno strano Conte della Transilvania. La famiglia Tripper si recherà in Transilvania per conoscere il Consuocero. Quello che Jack non sa è che in quel castello troverà una miriade di Mostri famosi: Dracula, Zio Frankestein, La Mummia e tanti altri. Ci sarà da morire… dal ridere. Ispirato sia ai nostri (di noi genitori) più cari ricordi (“Famiglia Addams”) sia naturalmente al cartone amatissimo dai Bambini, torna il più grande successo della scorsa stagione.

Come ha spiegato lo stesso autore dell’opera sulla fanpage ufficiale della Compagnia, lo spettacolo vuole trasmettere un messaggio contro il razzismo, invitando ad ascoltare gli altri, anche se “diversi“, e a convivere rispettando il prossimo. All’inizio dello spettacolo, infatti, i consuoceri Jack e Dracula sono razzisti. Ma alla fine della storia “impareranno che è necessario il rispetto e l’ascolto dell’altro, anche se diverso per razza, religione o natura umana“. Un bel messaggio, non trovate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.