Prima e seconda gravidanza

In questo periodo, sui social, stanno spopolando gli articoli sulle differenze tra prime e seconde gravidanze. Una, due, tre volte ok, sono simpatici, ma 10,20 o 30 cominciano a essere pesanti e soprattutto mi fanno pensare: ma veramente fa così ridere che consideriate ben poco, la seconda pancia prima e il secondo frugoletto poi? Perché voler far ridere parlando di  “esperienze diverse” è simpatico, ma farlo raccontando “esperienze meno importanti” è un po’ triste e nella maggior parte dei casi poco realistico.
Per quanto mi riguarda non ho avuto di questi problemi.
Nessun problema di aver fatto il superservizio fotografico con il primo pancione e non per il secondo;
Nessun problema di aver ricamato i bavaglini al primo e non al secondo;

Nessun problema di aver fatto pilates per il primo e non per il secondo;
Nessun problema di essermi elettrizzata per lo svezzamento per il primo e non per il secondo;
Nessun problema di aver passato ore a leggere per il primo e non per il secondo;
Nessun problema di essere stata felice come una bambina quando entravo da Prenatal per il primo  e non per il secondo;
Nessun problema di aver comprato marche super care per il primo e non per il secondo.
E sapete perché? Non perché sono una madre perfetta…ma perché sono una madre pigra che i servizi fotografici, il pilates, i ricami e le letture, non li ha fatti nemmeno per il primo figlio!
Ma che mi sono emozionata allo stesso modo ogni volta che entravo in un negozio per bambini e che ho odiato lo svezzamento, con tutta me stessa, entrambe le volte.
Precedente Giocare senza stress Successivo Lo stramaledettissimo cambio di stagione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.