Crea sito

besame mucho

Il mio percorso verso una pedagogia del rispetto, una consapevolezza della ricchezza dell’infanzia e della comprensione profonda del mondo dei bambini è cominciata solo quando ho partorito Matteo. Nessun testo, nessuna esperienza di tata o di educatrice o di pedagogista, ti aprono alla vita segreta dell’infanzia come la maternità. la maternità come accoglienza di una nuova vita che va vissuta giorno dopo giorno…<

br />E’ comiciato in silenzio, col desiderio di rileggere la pedagogia montessoriana, il cambiamento è poi proseguito con la voglia di approfondire la pedagogia steineriana, Arno Stern, il rifiuto delle teorie comortamentiste di Skinner, una rilettura più attenta delle teorie dell’attaccamento di Bowlby, l’avvicinamento graduale al co sleeping, poi il downshifting. La semplicità volontaria, la scelta di giochi come il cestino dei tesori, il gioco euristico, la lotta alla plastica.
E ora ho letto Besame mucho. E l’ho amato, condiviso parola per parola. L’ho letto e riletto nel giro di 2 giorni. E ho ancora voglia di leggerlo di nuovo, avida di ripercorrere questo percorso e di ritrovare nuovi spunti di riflessione nuove chiavi di lettura.
Dovrebbero dotare ogni nursery di questo testo. Dovrebbero regalarlo a tutte le donne incinte, a tutte le neomamme.
Besame mucho ti fa davvero capire che l’unica chiave di lettura per arrivare a comprendere tuo figlio sei tu. Perchè la natura ti ha dotato di quella chiave. E non c’è una copia oltre tua.

6 Risposte a “besame mucho”

  1. L’ho anch’io questo libro,comprato dietro consiglio di una mamma,condivido la tua opinione.Il nostro ruolo è il più antico e naturale del mondo,bisognerebbe che ogni mamma si fermasse e si domandasse come è possibile che esistono tanti libri/manuali che ti vogliono insegnare a fare la madre…interessante lettura è anche “il concetto del continuum” di Jean Liedloff

  2. Un libro che non ho letto. A dire il vero non ho letto molti libri di questo tipo ed alcuni li ho letti solo di recente, con i miei bimbi che hanno oramai sei e quattro anni… Ma non è mai troppo tardi, no?

  3. yummymummy, come ti capisco!
    io intorno a questo libro ci sono girata a lungo… una amica me lo aveva consigliato, ma poi non si trova in libreria e così di tempo in tempo sono passati 21 mesi.
    l’ho comprato finalmente qualche settimana fa e l’ho letto. tutto, ma proprio tutto quello che c’è scritto è oro!
    l’ho regalato a una amica incinta e continuerò a regalarlo. perché le mamme non devono farsi deviare nel loro percorso di amore e accoglienza dai consigli nefasti dell’esperto di turno.
    è vero. tuo figlio farà di te la mamma che sarai, ma gonzales ti da il coraggio di credere in te stessa e ti dice che “hai ragione tu” (a dormire con lui, a portarlo in fascia, ad allattarlo a 2 anni, ad amarlo senza se e senza ma).
    scusa il commento troppo lungo, ma questa coincidenza di tempi mi ha commossa!
    frank

  4. anche per me è un libro importante, mi aveva colpito subito per il titolo, poi non lo trovavo in nessuna libreria e l’ho ordinato on line e mi ha conquistato!Alla fine l’ho regalato in un give-away e adesso che vorrei rileggerlo non lo trovo di nuovo nelle librerie…….l’attesa me lo fa desiderare ancora di più………:-)

I commenti sono chiusi.