Episiotomia-Il taglio durante il parto

Che cosa si indica con il termine episiotomia e perché  viene praticata durante il parto?

L’ episiotomia è  il termine con il quale si indica l’ incisione del perineo che viene utilizzata durante il parto.

episiotomia

Questo taglio viene praticato solitamente durante la fase d’ espulsione e, come la manovra di Kristeller, l’ episiotomia si effettua in caso di difficoltà nella nascita del neonato e quindi in regime d’emergenza.

Le difficoltà che si possono incontrare durante il parto sono diverse e tra queste troviamo:

  • la posizione del neonato
  • la difficoltà della partoriente a spingere
  • la grandezza della testa del bambino
  • la sofferenza fetale

Questa pratica esiste da secoli e viene attuata molto spesso con lo scopo di allargare il canale del parto e diminuire eventuali lacerazioni considerate più  fastidiose e dannose rispetto al taglio stesso. Nei secoli scorsi veniva compiuta di continuo, con la convinzione che quel “taglietto d’aiuto” portasse meno disagio rispetto ad eventuali lacerazioni naturali. Si è  poi visto che al contrario di quanto si pensasse i postumi di un’episiotomia non sono migliori di un’ eventuale lacerazione spontanea e che spesso i tempi di guarigione sono più lunghi, e non ridurrebbe potenziali problemi al pavimento pelvico come l’ incontinenza, o il dolore durante i rapporti sessualità.

Oggi si ricorre molto meno alla pratica dell’ episiotomia sia perché  i dottori cercano di eseguirla solo in casi strettamente necessari sia perché sono le partorienti stesse, quelle più informate, a chiedere che quest’ incisione non venga messa in pratica.

Per chi non volesse subire l’ episiotomia è consigliato parlarne prima sia con il ginecologo sia con la struttura dove si intende partorire.

Inoltre durante i corsi preparto vengono dati dei consigli su come rendere il perineo più elastico attraverso esercizi e massaggi.

Se avete vissuto l’episiotomia e volete raccontarci la vostra esperienza potete scriverla nell’area commenti qui sotto.

Vi può interessare anche Tumore da parto

Se vi è piaciuto quest’articolo mettete “Mi piace” alla mia pagina facebook  Mamma e figlio

Precedente Tumore da parto Successivo Lingua con macchie bianche o mughetto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.