Tempo di castagne

Ottobre è il mese delle castagne, se si è tanto fortunati, come me, da vivere in un luogo ricco di alberi di castagno, lo spettacolo offerto, oltre alla bontà del frutto è ineguagliabile!

Il castagno è un albero molto comune nella macchia mediterranea ed i suoi golosissimi semi (le castagne) sono contenuti all’interno del frutto costituito da un guscio spinoso protettivo. Ogni “riccio” contiene tre castagne, la tradizione vuole che una fosse per il padrone, una per il contadino e una per i poveri.

Le castagne sono molto nutrienti, in tabella i valori nutrizionali per 100gr:

  Castagne fresche

 

Castagne arrostite Castagne secche
Parte edibile 81 82 100
Acqua 52.9 42.4 10.1
Kcal 160 200 287
Glucidi 34 39.0 57.8
Zuccheri 9.6 10.7 16.1
Amido 24.4 28.3 41.7
Fibra alimentare 7.3 8.3 13.8
Solubile 0.6 0.7 1.1
Insolubile 6.7 7.6 12.7
Proteine 3.2 3.7 6
Lipidi 1.8 2.4 3.4

Le castagne sono ricche di carboidrati, zuccheri e fibre e si possono degustare in tantissimi modi, al forno, in padella, lessate e sulla brace con la classica padella forata, in pasticceria si utilizzano i marroni, una varietà di castagna, per fare marron glacè e, dalla polpa si ricava una gustosissima farina.

Molte sono le sagre delle castagne in Italia, all’interno delle quali poter degustare il frutto, di seguito i link:

Soriano nel cimino e Vallerano (VT)

Rocca di Papa (RM)

Marradi (FI)

Summonte (AV)

Castell’Arquato (PC)

Norma (LT)

Aritzo (NU)

Provincia di Treviso (TV)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.