Crea sito

Vestiti che si trasformano

Oggi, mentre giocavo con i bimbi, guardavo una delle più grandicelle trasformare un foulard per farne un vestito, una mantella e una gonna e mi sono ricordata di Lemuria che è una casa che produce abiti che si possono trasformare in 10 modi diversi.

Questo vuol dire che con un solo abito potremmo averne 10 da indossare in modi diversi a seconda delle occasioni.

LEGGI ANCHE T RICICLO: IDEE GLAM E BIO PER LA MAMMA

Nel 2005 la stilista Susanna Gioia comincia a maturare l’idea di creare moduli polimorfi che potessero essere indossati in molti modi diversi, così nel settembre 2006 presenta a Milano la prima collezione Lemuria Libero Arbitrio Primavera Estate 2007.
L’idea viene introdotta in un mercato ancora totalmente vergine a questo tipo di prodotto e soprattutto a questo nuovo modo di guardare il vestire; questi abiti infatti sono una vera e propria rivoluzione concettuale, niente diktat della moda, niente imposizioni preconfezionate, solo libertà, libertà di modellare, di cambiare il proprio look ogni qual volta lo si desideri, libertà di uscire di casa pronta per ogni esigenza.

LEGGI ANCHE TE LO REGALO SE VIENI A PRENDERLO: IL GRUPPO FB

Insomma libertà di essere se stesse.
Dall’unione tra la creatività di Susanna e l’esperienza della sua famiglia nasce il progetto Lemuria, che ha in questo modo un controllo diretto di tutta la filiera sino al prodotto finito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.