Lascia stare

Lascia stare questo, lascia stare quello. Quante volte te l’ho detto figlio mio, quando hai messo le tue manine su qualcosa che era più grande di te.

lascia stare

Ora però, che sono qui sdraiato sul letto, in uno di quei rari momenti in cui ho tempo per pensare, voglio dirti davvero cosa lasciar stare.

Lascia stare quelli che ti dicono di lasciar stare quando tu credi fortemente in qualcosa.

Lascia stare quegli amici che cercheranno di ridimensionarti. Non sono veri amici.

Lascia stare l’invidia, quelli che ti dicono “beato te” e quelli che credono che tutte le cose belle ti accadano solo per fortuna.

Lascia stare le ragazze che cercano di tarparti le ali. Lascia stare quelle a cui ti vien voglia di tarpare le ali.

Lascia stare quelli che ti dicono che non si può, solo perché loro non ci sono riusciti.

Lascia stare chi ti dice che hai fallito. Perché se hai fallito, vuol dire che ci hai provato e che domani ci riproverai ancora.

Lascia stare i leoni da tastiera, non farti colpire dal fango di chi ti schizza da dietro a un pc.

Lascia stare i freddi sms e i messaggi vocali quando devi chiarire con un amico. Se puoi chiamalo e incontralo. Un abbraccio a volte scioglie i ghiacciai più del surriscaldamento globale.

Lascia stare chi vuole rubarti i sogni, chi te li vende di seconda mano e chi ti dice di restare sveglio.

Corri, sporcati, rotolati nella vita come fai oggi al parco. Senza ritegno e senza freni.

Ma soprattutto figlio mio non lasciarti mai stare. È il regalo più bello che tu ti possa fare.

Gira il mondo prendendo il vento in faccia, scavalca gli steccati, guida senza patente e fermati per dare un passaggio a chi è rimasto a piedi.

La vita è un viaggio bellissimo.

Percorrila come se non dovesse finire mai, ma sempre come se fosse l’ultimo giorno. O forse il primo. Quello che ti ha mostrato per la prima volta la luce in sala parto.

Non perdere la curiosità di quei momenti.

Io ci sarò sempre a cullarti in questo sogno quotidiano che profuma d’eterno.

Autore Daniele Marzano di Guida senza patente

Per rimanere aggiornati sui nuovi post mettete un like alla mia fanpage

Mamma e figlio

Precedente La lavagna dei ricordi - Le lavagne della Vale Successivo Creazioni in pannolenci e non con passione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.