Casa di Babbo Natale a Montecatini: che delusione!

CASA DI BABBO NATALE MONTECATINI –

Quando ho prenotato ero entusiasta! Sono partita con un gruppo di amici, avevamo prenotato on line i biglietti per la casa, gli spettacoli e i laboratori e, da subito, l’avventura più magica che ci sia si è traformata in un incubo.

Non appena siamo arrivati abbiamo portato le prenotazioni on line alla biglietteria saltacoda dove abbiamo fatto 30 minuti di fila. Gli elfi di babbo natale erano deliziose ragazzine con abitini natalizi succinti, tipo veline di striscia, che stavano morendo di freddo, erano poco socievoli e poco cortesi, molto preoccupate di metterti un timbro sulla mano per farti proseguire il percorso. Abbiamo fatto una fila di altri 30 minuti per spedire la letterina a babbo natale e poi ci siamo diretti verso la casa. Avevamo la prenotazione per le 14 e siamo entrati alle 15. Una fila di 450 persone ogni mezz’ora. Alle 15:30, guidati dalla forza d’inerzia della fila di gente, eravamo fuori. Il tutto per una foto velocissima con un tizio vestito di rosso che di Babbo natale non aveva nulla.

Siamo andati a lamentarci con l’organizzazione della mala gestione della cosa. La signora Camilla Carnesecchi, al mio appunto delle ore di fila con i bambini, del caos e del costo dei biglietti (8 euro gli adulti e 7 i bambini + gli spettacoli a parte) mi dice che loro non possono farci niente e che lei non può perdere tempo con noi. Le dico che la casa di babbo nalate non rispecchia la magia e lei mi risponde che le follette (quelle vestite da veline) davano le caramelle ai bambini. Le faccio notare che noi non abbiamo ricevuto nulla e lei apre la borsa per regalarmi una caramella (che non trova). Le faccio notare che le follette, dopo tutta la fila, ci hanno rimproverato perché impiegavamo più di 3 secondi a scattare una foto e lei se n’è andata dicendo che non aveva tempo da perdere, Che se ci sta bene è così, altrimenti peggio per noi. Matteo piangeva all’uscita della casa. Voleva chiedere a Babbo natale come facevano le renne a volare. Invece dopo il mio primo click l’hanno fatto andare via.

LABORATORI ALLA CASA DI BABBO NATALE –

Ci rechiamo verso la parte dedicata ai laboratori, bellissimi, meravigliosi, stupendi (altri 4 euro a persona, adulti e bambini) MA scopro che i ragazzi che li gestiscono lavorano in cooperativa e che non guadagnano 1 euro di quei soldi. Anzi. Uno di loro mi racconta che il suo stipendio è di 400 € al mese. Mi racconta che non si aspettavano 40.000 persone. Ma tant’è. 40.000 persone che sgomitavano per accaparrarsi pezzetti di legno, un posto a sedere, una foto con le renne, due cubetti di pasta di sale e qualche legnetto.

Abbiamo deciso di visitare anche il bosco degli elfi (altri 8 euro a persona) e abbiamo fatto ancora 1 ora e più di fila per entrare, sempre con le solite elfe vestite da veline versione natalizia.

I miei compagni di viaggio hanno portato i bimbi alle giostre: 1 giro 3 euro. Una bottiglietta d’acqua 1,50.

Il risultato di questo week end è stato di profonda delusione. Volevo tornare bambina e godermi la magia del Natale, regalare a mio figlio l’ atmosfera che solo babbo Natale sa dare.

Non posso fare a meno di pensare al ragazzo dei laboratori e ai suoi 400 euro al mese, alla superficialità dell’organizzazione, alla gente che sgomitava e alle ore di fila.

Mi sento presa in giro. Parlandone su fb in moltissimi hanno commentato che anche loro avevano avuto la stessa esperienza non felice. Nessuno mi ha detto di essersi trovato bene nemmeno negli anni passati. Non venitemi a raccontare che è così ovunque. Perché no. Nei luoghi ben organizzati 40.000 persone sono gestibili in maniera adeguata. Penso ai mercatini del nord Italia, penso ai grandi eventi in giro per l’europa…penso al potenziale di un luogo meraviglioso come montecatini rovinato in questo modo.

 

Ecco anche un articolo sul giornale http://iltirreno.gelocal.it

E l’articolo di firenzeformatofamiglia

Precedente Calendario dell'avvento: 3 dicembre poesia e lavoretto di Natale Successivo Giocattoli sicuri per bambini: come riconoscerli?

4 commenti su “Casa di Babbo Natale a Montecatini: che delusione!

  1. gorizia il said:

    Che tristezza. Sto scoraggiando delle mie amiche ad andare a questo punto. Penso che il babbo natale di euroma2 degli anni scorsi sia molto meglio: una persona anziana con barba e baffi veri, una vera e propria controfigura in un setting molto carino. Passero a vedere se lo hanno riconfermato anche questo anno… in caso propongo una gita li….:)

  2. Pensa che sul Gruppo FB di “Sei montecatinese se…” dicono che non sono vere stè cose che dici… ma si arrampicano sugli specchi, io l’ho visto (dall’esterno) e conosco un paio dei ragazzi lì dentro… beh non per essere cattiva ma preferivo passare il Natale in galera, piuttosto che lì!

    • yummymummy il said:

      Peccato che la sera ci siano state risse e siano intervenuti i carabinieri per sedarle. E che le ore di fila siano documentate da fotografie e dal tilt del traffico…beh…invece di negare l’evidenza l’organizzazione dovrebbe fare un mea culpa e cercare di migliorare.

I commenti sono chiusi.