Dyson mania e #sfidedysoniane

 DYSON MANIA – Lo scorso anno Chiara ed io abbiamo autoprodotto la comunione di uno dei suoi figli e, in quell’occasione, per rimettere a lucido la casa, ho provato questo aggeggio spaziale, dal design particolare, che poi ho imparato a conoscere come dyson.

Sono entrata a far parte del gruppo #dysoniani a causa della mia allergia e ho pensato, dal primo momento che l’ho utilizzato, che non tutto il male viene per nuocere!

QUELLO CHE DYSON FA – Bisogna prestate estrema attenzione quando si utilizza il dyson. La prima cosa che colpisce è il suo cestello trasparente. Siccome ero scettica ho lavato uno scendiletto, l’ho passato con il mio aspirapolvere e poi l’ho pulito con il dyson. Nel cestello c’erano 2 dita di “sabbiolina”.
Da quel momento, in casa, tutti hanno voluto testare la potenza di questo apparecchio: niente si è salvato. O meglio, nessuno. Anche il cane è passato, con gioia, sotto il pettine delle tapparelle del dyson. E vedere tanto pelo e poterlo buttare nel secchio senza sforzo, è stato il gesto che ha conquistato tutti.

ALLERGIE E ASMA – Gli aspirapolvere Dyson sono approvati dalla British Allergy Foundation (BAF). Il sigillo di approvazione BAF è conferito ai prodotti che limitano, riducono o eliminano la presenza di allergeni dall’ambiente in cui si trovano i soggetti allergici. Service Allergie Suisse ha elaborato criteri molto severi, specificando le modalità di funzionamento effettive degli aspirapolvere. Per ottenere l’approvazione SAS, gli aspirapolvere devono garantire un’aspirazione costante e la separazione dello sporco, così da garantire l’assenza di perdite di efficacia.

#SFIDEDYSONIANE – Con questo ashtag raccogliamo tutte le sfide che facciamo fare al dyson. C’è chi ha, volontariamente, gettato a terra un pacco di farina per vedere se il dyson riusciva ad aspirarla tutta senza perdere potenza, c’è chi ha fatto yoga col dyson e chi ha dato una pagella in acari al dyson. Poi c’è lei. Che il dyson lo usava già prima che il social nascesse.

LA VIDEO STORIA – Questo è il video che Matteo ed io ci siamo divertiti a girare, con la storia degli acari!
Se anche voi avete sfide da proporre, potete farlo qui, domande, consigli e curiosità saranno gradite e argomentate.

Precedente Arno Stern, dipingere per imparare ad essere Successivo Manovre di disostruzione delle vie aeree: per favore fate un corso!