il 2012 in pillole

Si è aperto uno scenario diverso nella mia vita.
ho riconsiderato molti punti fermi che consideravo basilari ma che non mi facevano sentire felice.
Ad esempio non rinuncerò mai più all’ammorbidente per i panni come ho fatto finora. Perchè il profumo dell’ammorbidente mi fa sentire felice e non è giusto che io me ne privi nemmeno per via di una vita sostenibile. Se lo acqusto al negozio bio e alla spina sarò sostenibile un pò meno ma felice un pò di più!
Ho pensato di partecipare all’iniziativa di Linda del blog con il cuore e con le mani per rivedere il mio 2012 e prenderne spunto per ripartire nel migliore dei modi in questo 2013

 
Un giorno da ricordare: il 29 giugno Matteo ha imparato a nuotare!
 
Un dono che ho ricevuto: l’amicizia
Una cosa che ho imparato: lavoro è quando fai qualcosa che ti viene retribuita
Il mio motto per il nuovo anno: chi non ti vuole non ti merita
Un proposito, anzi IL proposito per il 2013: essere felice escludendo dalla mia vita tutto ciò che mi impedisce di esserlo
Tre cose che vorrei fare: andare a legoland, vacanze in sicilia ad agosto e affittare casa al mare a luglio di fronte al mio ufficio
Un anno di blog – i post più significativi, mese per mese:
Gennaio: quando ti crolla il mondo addosso partenza in salita per me: Scopro che Matteo ha dei grossi noduli sulle corde vocali e…subisco un grosso lutto di cui non mi è possibile parlare. Due eventi che mi sconquassano l’anima.
Febbraio: La neve!!! ritorno bambina con mio figlio ogni volta che ho la possibilità di giocare con la neve come quando ero piccola! E poi la terapia di riabilitazione all’utilizzo delle corde vocali per matteo e…la terapia di rielaborazione del lutto per me.
Marzo: la cosa più bella di Milano? Il treno per Roma una esperienza terribile nella città meneghina
Aprile: Home schooling è stato un mese terapeutico. un mese di vita con mio figlio. Terminato con la splendida cementificazione di una amicizia nata da un grande feeling e da una comunione autoprodotta 🙂
Maggio: Corso di autoproduzione e sostenibilità per una volta, invece di insegnare ai bambini ho insegnato agli adulti la mia materia preferita: autoproduzione!!!
Giugno: Gelati, granite, ghiaccioli e grandi difficoltà purtoppo l’anno continua in salita. Tutto sembra difficile.
Luglio: Nessun post a Luglio. E’ strano perchè, a ricordarlo adesso, lo vedo come un mese spensierato, e poi, il 27 Luglio, sono partita alla volta della mia amata casa in sicilia
Agosto:I mulini a vento e le saline di marsala una vacanza meravigliosa quella che ho passato in sicilia, un pò nella mia casetta vicino ad Agrigento, un pò alle saline di Marsala. Indimenticabili i tramonti e l’atmosfera di relax
Settembre: Passione pasta di zucchero! Matteo compie 5 anni e Andrea 40, la torta dei lego di Matteo è stata la prima di una lunga serie 🙂
Ottobre: Halloween e la delusione di una amicizia l’amicizia è una cosa bella e pura che non segue le regole della logica e del buon senso. un pò come l’amore non segue la regola del do ut des, spesso si da e basta. Quando si mischia l’amicizia con il lavoro accade sempre qualcosa di nefasto. Quello che è successo è che io ho lavorato gratis per amicizia e dall’altra parte si è sfruttata la mia professionalità in nome della mia amicizia. Ma l’amicizia parte da un assunto: bisogna essere in due. Ed io, in quell’amicizia, ho creduto da sola. Per fortuna, per un’amica persa ce n’è una trovata 🙂
Novembre: Aspettando il Natale con il calendario dell’avvento ho fatto un calendario dell’avvento da pauraaaaaaaaaaaaaa 🙂
Dicembre: Albero di natale coi tappi di sughero, arrivo della nostra au pair Natalia e… capodanno con Chiara e Flavia
Emblema del capodanno e del nuovo 2013 la cucchiarella rotta 🙂

Precedente Albero di Natale con tappi di sughero Successivo Downshifting: in medio stat virtus

4 commenti su “il 2012 in pillole

I commenti sono chiusi.