Crea sito

Au pair in arrivo per noi!

Ho appena fatto click e acquistato il suo biglietto.
Dopo più di un mese di ricerca siamo giunti ad un verdetto definitivo approvato all’unanimità: abbiamo scelto Natalia tra tutte.
Abbiamo avuto una partenza in salita. in realtà.
Avevamo scelto una au pair in Ottobre. Doveva arrivare il 4 Novembre ma, a ridosso della data di arrivo, ci ha detto: ho scelto un’altra famiglia.
Così ci siamo messi nuovamente alla ricerca. Abbiamo fatto colloqui skype e video chat.
Catia, la titolare di living au pair ci ha proposto delle ragazze molto speciali, tutte rispondenti ai requisiti richiesti. Oggi le ho detto:”BASTA” non voglio più conoscere nessuno! Perchè poi mi dispiace dire di no…<

br />Natalia mi è subito piaciuta, a pelle. Sembra avere una dote rara: l’umiltà.
E’ molto solare, per metà brasiliana e per metà italiana, abbiamo parlato un buffissimo linguaggio fatto di frasi inglesi e frasi italiane…è appena tornata dall’irlanda dove è stata au pair in una famiglia di 4 persone.

La mia famiglia ha scelto una au pair invece di una tata o di una colf.
Matteo è (purtoppo) figlio unico. Mi piacerebbe che avesse una “sorella maggiore” con cui condividere le sue giornate. Ricordo i pomeriggi passati a giocare con mia sorella e sono molto addolorata che Matteo non possa avere una così bella esperienza di condivisione.
Mio fratello ed io abbiamo 15 anni di differenza. il fattore età non ci ha mai mpedito di giocare insieme. E oggi non ci ostacola nell’avere un ottimo rapporto.
Regalerò la possibilità a mio figlio di imparare una seconda lingua in un’età in cui è recettivo e pronto.
Inoltre Io ho bisogno di qualcuno che mi dia una mano a gestire le “emergenze” non avendo a disposizione nonni, zii, parenti nelle vicinanze…
Se poi posso avere l’opportunità di avere un aiuto in casa non disedegno!

Avere una au pair non è per tutti.
Molti vedono nell’au pair un estraneo in casa che viola la privacy. 
Io vedo una ragazza che vuole approfondire la sua conoscenza del mondo.
Molti vedono nell’au pair una minaccia nel rapporto di coppia:”come fai a metterti in casa una ragazza giovane e carina?” Se mio marito volesse tradirmi avrebbe molte più opportunità fuori che dentro casa!

L’8 dicembre Natalia sarà qui. E noi la aspettiamo a braccia aperte!

3 Risposte a “Au pair in arrivo per noi!”

  1. Ma è stupendo!!
    Anche noi non abbiamo baby sitter o altri aiuti fissi… e anche se la pulce è ancora piccina, questa idea mi piace… e la terrò in conto! Sarà un’esperienza speciale per tutti voi!

  2. Ciao, com’è andata l’esperienza? Ho appena letto il tuo post di novembre e noi siamo in fase di scelta della nostra prima aupair per l’estate… siamo un po’ emozionati, molto disorientati e fiduciosi. Ci racconti la tua esperienza diretta?

I commenti sono chiusi.