Il parto orgasmico: la nuova “tecnica” per un parto indolore

Aaaagh the  painIL PARTO ORGASMICO-  Dalla lontana Australia, arriverebbe una nuova “tecnica” per lenire il dolore durante la nascita di un figlio: il parto orgasmico. 

LEGGI ANCHE: Spotify crea la playlist perfetta per il parto 

TRAVAGLIO E PARTO- Questa nuova “concezione”, l’ha spiegata nel suo blog la Sig.ra Angela Gallo. Questa giovane mamma nell’articolo ha  fatto letteralmente intendere di essersi masturbata durante il travaglio per provare una sorta di piacere durante i momenti più critici del parto e spostare in un certo senso l’attenzione dal dolore delle contrazioni.  La Signora spiega inoltre che questa “tecnica” era stata esposta la prima volta  nel 1985, ad un congresso medico a Parigi, dove la sessuologa Juan Merelo Barbera ne avrebbe elogiato i benefici e anche nel 1988 il dottor Barry Komisaruk ha pubblicato uno studio su questa teoria,  confermando l’idea che dopo aver stimolato la loro vagina e il clitoride le donne sono meno sensibili al dolore.

 

Non è il classico desiderio sessuale” racconta Angela, ma quando ho saputo che molte altre donne avevano sperimentato questa possibilità, e si erano masturbate, ho voluto provare anch’io questo tipo di piacere”. 

Ovviamente questo racconto ha suscitato tantissimi commenti: molti positivi ma anche tanti negativi. Ma la donna ha spiegato che il “segreto” sarebbe nell’ossitocina, l’ormone che ha un importante influenza durante il parto, ma che può essere prodotto dalla stimolazione delle parti intime e anche dei capezzoli.

Fonte: www.ilfattoquotidiano.it 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.