Blogging

Blogging… in love!

Qualche mese fa sono approdata su twitter.

Non credevo che presto avrei anche iniziato a “fare blogging”, io che ho sempre guardato con sospetto il mondo del web (seppur incuriosita dalle sue dinamiche)

Il blogging, fenomeno decisamente in rapida ascesa nel mare magnum di internet. Se vuoi conoscere come nasce un blog e in cosa consista il blogging clicca qui .

Ho iniziato timidamente a “cinguettare” sugli argomenti a me più cari: maternità, letteratura, arte.

Da twitter (che rimane il mio social d’elezione) sono passata gradualmente all’apertura di questo blog che gestisco con gioia.

Oltrechemamma è un po’ come se fosse il mio “figlio maschio”, dopo due donzelle c’era bisogno di un cavaliere 😉 

Già da ragazzina, in realtà, avevo un piccolo blog, un virtual space che riempivo di emozioni, avvenimenti, vita di ogni giorno, vita di adolescente impegnata, ma pur sempre adolescente.

Rinasco con Oltrechemamma sperimentando un modo più “maturo” di fare blogging, in primis perché sono cresciuta e, secondariamente, perché il mondo dei blog attualmente contempla un maggior modo di esprimere se stessi sotto varie forme concedendo quindi più spazio a chi racconta e a chi ascolta.

Il mio blog racchiude la mia vita di madre, di professionista, di donna appassionata di poesia e belle lettere, di arte.

Ammetto, però, di aver avuto qualche resistenza prima di lanciarmi in questa avventura da blogger: un blog va aggiornato di frequente, richiede un certo impegno una certa competenza di base del sistema informatico e della piattaforma su cui si decide di installarlo.

Ho maturato l’idea di aprire Oltrechemamma (malgrado una vita che corre a mille km/h e quindi densa di impegni di varia natura) dopo che la mia amica fondatrice del blog My Serendipity mi ha invitata come guestblogger sul suo blog.

Da un articolo riguardante una “ricetta kids” sono arrivata a scriverne un altro sul counseling, poi sul tempo libero ed il benessere e, parallelamente, cresceva la mia amicizia con la mia Serendipity 😉 E’ stata proprio lei a suggerirmi di aprire un blog tutto mio, ad incoraggiarmi a coltivare uno spazio personale sul web.

Nasce Oltrechemamma, compio i miei primi passi da blogger, continua l’amicizia con My Serendipity e se ne intrecciano di altre con donne, mamme e professioniste in gamba e simpatiche.

Tenevo molto  a scrivere questo blog post con cui ringrazio “pubblicamente” la mia My Serendipity per avermi “iniziata” all’ “arte del blogging prodigandosi con consigli e pareri sempre graditi.

Mi fa piacere segnalarti il suo blog e lo shop ad esso connesso: Myserendipityshop , un vero negozio on-line in cui troverai solo accessori realizzati artigianalmente da My Serendipity!

Ho acquistato uno scaldacollo splendido, morbido e versatile proprio dal suo e-store e posso dirti che si tratta di un pezzo realizzato con maestria e… con il cuore!

My Serendipity vuole stupire il suo cliente  regalare emozioni, non ti svelo di più: connettiti al suo shop e capirai cosa vuo dire vendere emozionando!

Buon Shopping!

oltrechemamma blogging

Condividi su

Casa Lettori #IlMioIncipit

  

L’Hashtag di oggi su Casa Lettori (clicca qui per l’ account di Casa Lettori Twitter)  è  #IlMioIncipit . Ho partecipato su twitter alla consueta iniziativa di condivisione tramite hashtag con uno tra i miei incipit preferiti, quello de “La casa degli Spiriti” di Isabel Allende. 

Vuoi conoscere “Casa dei Lettori” ? Clicca su questo link Casa dei Lettori Blog e scoprirai uno spazio di condivisione letteraria ed incontro.

La condivisione diventa sempre più importante in ogni ambito culturale e “adottare” un # Hashtag è un modo per esplorare, conoscersi ed emozionarsi riportando alla memoria (propria e degli altri) contenuti di un libro molto amato,  un aforisma o i versi di una poesia che si custodisce in un angolo del proprio cuore. 

 

Condividi su