Crea sito

Pasta al forno gratinata con ricotta

Pasta al forno gratinata con ricotta e prosciutto, ricetta primo piatto facile e veloce, idea per il pranzo o la cena da preparare in poco tempo, piatto semplice e saporito.

Pasta al forno gratinata con ricotta

Buonissima questa pasta al forno gratinata con ricotta e prosciutto, senza besciamella, un piatto semplice e veloce ottimo sia a pranzo che cena, si prepara in poco tempo e piace tanto,

La ricetta della pasta al forno gratinata con ricotta è perfetta se cercate un primo piatto da preparare in poco tempo e che piaccia anche ai piccoli di casa,veloce e anche buona.

E’ piaciuta tantissimo al figlio grande, non ci avrei scommesso, punto per me, io l’ho trovata piuttosto veloce da fare il che la rende ancora più piacevole.

Seguitemi mamme in cucina oggi c’è la pasta a forno gratinata!

Pasta al forno gratinata con ricotta

Pasta al forno gratinata con ricotta

Ingredienti:

  • 200 g di penne
  • 1 uovo
  • 125 g di ricotta
  • 60 g di fiordilatte
  • 100 g di prosciutto cotto
  • pane grattugiato

Procedimento:

  1. Sistemate quindi la ricotta in una terrina e lavoratela con l’uovo.
  2. Lessate poi la pasta e scolatela al dente.
  3. Versate quindi la pasta in un recipiente, aggiungete il fiordilatte tagliato a pezzi, il prosciutto tagliato a pezzi e l’uovo con la ricotta, salate a piacere e mescolate per bene.
  4. Oliate poi una pirofila da forno e sistemate la pasta, spolverate con il pan grattato e un filo di olio.
  5. Infornate quindi nel forno caldo a 180° per circa 15-20 minuti.
  6. Bon appétit

TI POTREBBERO INTERESSARE:

PRIMI PIATTI

Ricette primi su Arte in Cucina

(Visited 14.024 times, 17 visits today)

2 Risposte a “Pasta al forno gratinata con ricotta”

  1. Non abituale leggere nella procedura di preparazione di una vivanda di pasta: “lessare la pasta e scolarla al dente.” in assenza delle errate indicazioni “cuocere in abbondante acqua salata”; errate in quanto non è necessario utilizzare acqua in eccesso alla necessità ( è sufficiente che la pasta in pentola sia coperta da 3-4 cm di acqua e si risparmiano ambiente, tempo ed energia), né utile aggiungere sale all’acqua di cottura (unica eccezione sensata, ma non obbligata, è il consumo della pasta lessa come tale o priva di condimenti sapidi) in quanto è il sapido dei condimenti che è percepito; in tal modo non si rinuncia al gusto e si riduce il carico dietetico di sale. Grazie

    1. wow! lessare la pasta è diventato così difficile.. Ho indicato di scolarla al dente perché poi va cotta di nuovo.. abbondante è relativo, si certo il tanto che basta per non farla attaccare ovviamente… quando non indico il sale mi chiedono come mai non lo metto mai.. per noi in casa non uso il sale, solo pochissimo nel condimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.