Crea sito

Tag: neonato

Per una notte intera di sonno

Per una notte intera di sonno

Ho un sogno : una notte intera di sonno.

Di quelle dormite che ti appoggi al cuscino e tiri dritto fino al mattino, quando ti svegli cosi riposata che non hai nemmeno più voglia di stare a letto. Che dolci e lontani ricordi!!!!

Emotività post gravidanza

Emotività post gravidanza

Con l’instaurarsi della gravidanza, insieme alle beta, alle nausee e ai giramenti di testa arriva anche lei : L’EMOTIVITA.

L’Emotività in gravidanza è sempre accompagnata dai relativi cambi di umore. Roba stai ridendo felice e un secondo dopo vedi una pubblicità e inizi a piangere a dirotto.

La prima volta che ho sentito il tuo cuore. Il tuo battito

La prima volta che ho sentito il tuo cuore. Il tuo battito

La prima volta che ho sentito il tuo cuore. Il tuo battito.

C’è un giorno, che mi ha cambiato la vita.

E’ stato il giorno in cui in quel test sono comparse due linee, una delle due era sfocata, ma c’era. Da li, non sarei stata più la stessa perchè avevo la certezza che dentro di me si stava compiendo un miracolo, il mio miracolo.

Ma c’è un giorno che ha stravolto le mie emozioni. E’ stato il giorno in cui per la prima volta ho sentito il tuo cuore, quel  bum bum bum ritmico, potente, inarrestabile.

Il test mi aveva detto che qualcosa stava cambiando, ma sentire il tuo cuore mi ha cambiata completamente.

Quel battito nuovo, con un ritmo tutto suo eppure cosi dipendente dalla mia persona.

battito

Quel battito che da li avrei aspettato con ansia di risentire al successivo controllo.

Quel battito che era diventato improvvisamente il suono più bello che avessi mai sentito.

Quel battito che ormai era la cosa più importante della mia vita.

Quel battuto da cui ero già completamente dipendente come la più forte delle droghe.

Quel battito che mi avrebbe accompagnato da li per tutta la vita.

Il cuore è il primo organo che si forma, c’è qualcosa di magico in esso. Il cuore è l’ultimo organo che smette di funzionare alla morte.

Il cuore è la nostra essenza, è il custode dei nostri sentimenti.

Il cuore è la prima cosa che conosciamo dei nostri figli, che ci da la certezza che loro ci sono, che stanno bene, che la nostra vita è già cambiata, in meglio.

Quel giorno è stato speciale, sentirti per la prima volta è stata una delle emozioni più belle e intense della mia vita. Quel giorno sono diventata mamma.

Mamma di quei pochi millimetri con battito.

Un battito che da li in poi avrebbe governato i battiti del mio cuore.

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica

E adesso divertiti con questo video sul test di gravidANSIA

Non c’è sorriso che non nasca dal dolore. Il taglio cesareo.

Non c’è sorriso che non nasca dal dolore. Il taglio cesareo.

In questo articolo voglio spiegarvi cosa comporti a livello fisico subire un taglio cesareo. Non lo farò ovviamente in termini tecnici, mi limiterò a spiegarvi cosa si prova fisicamente durante e dopo. Sarà il punto di vista della paziente.

Come presentare il neonato al cane

Come presentare il neonato al cane

La nascita di un figlio comporta dei cambiamenti, per tutta la famiglia cani compresi. qualche suggerimento su come impostare al meglio il rapporto cane neonato.

Cosa sa fare un neonato appena nasce?

Cosa sa fare un neonato appena nasce?

Cosa sa fare un neonato appena nasce?

Questa è una domanda interessantissima che ricordo ci aveva posto l’ostetrica al corso pre-parto, quando ero in attesa di Tempestina.

“Molto poco” avevamo risposto tutte, in realtà invece un neonato sa fare moltissime cose, e comunque la natura è cosi perfetta che lo ha creato in grado di fare tutte le cose necessarie per difendere la sua sopravvivenza.

Un neonato appena esce dalla pancia è in grado, se lasciato libero di fare, di arrampicarsi sulla mamma e raggiungere il seno.


enea
Durante la gravidanza infatti, il capezzolo diventa più scuro per permettere al neonato di riconoscerlo attraverso il colore e sempre per lo stesso fine, il seno ha lo stesso odore del liquido amniotico.

Vedere: il neonato è in grado di vedere fino a 25 cm, distanza che gli permetterà di riconoscere la mamma.

Il neonato è anche in grado di sentire e riconoscere le voci che ha sentito quando era nella pancia. A tal proposito ricordo che pochi istanti dopo il parto, Tempestina piangeva, io non stavo bene e l’ostetrica cercava di calmarla senza successo, allora l’ho presa e le ho parlato,  si è tranquillizzata subito sentendo la mia voce.

Suzione, la cosa che il neonato sa fare meglio è la suzione. Sembra facile da dire, ma attaccarsi al seno e far uscire il latte (per  precisione, siccome stiamo parlando delle prime ora di vita, bisognerebbe dire colostro) in realtà  non è una cosa scontata, infatti il neonato deve usare una tecnica molto particolare che consiste nello schiacciare il capezzolo sul palato.

La suzione al seno è molto diversa dalla suzione dal biberon, proprio per questo può capitare che dare l’aggiunta col biberon sia controproducente per avviare l’allattamento. Il neonato è capacissimo di succhiare al seno, ma se gli viene dato il biberon si abituerà a quello e non sarà più in grado di farlo correttamente. Proprio per questo motivo in caso di neonati sani è consigliabile non cedere subito al’aggiunta col biberon se si desidera allattare.

Piangere,”ovvio” direte voi, ma vi siete mai accorte che il pianto del vostro bambino è completamente diverso dal pianto di un’altro bambino? Il vostro bambino sa piangere in maniera tale da attirare la vostra attenzione. Vi sembra cosa da poco?

Ogni giorno che passerà il vostro piccolo imparerà qualcosa di nuovo e mai smetterà di stupirvi, ma per iniziare direi che parte già con una buona base!

Se vi è piaciuto l’articolo continuate a seguirmi sulla mia pagina facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica