Crea sito

Sopravvivere alla spesa con prole al seguito

Sopravvivere alla spesa con prole al seguito

Da quando è nata Tempestina, trannne il fine settimana, ho sempre dovuto cavarmela da sola in tutte le faccende domestiche.
Fare TUTTO con un bambino al seguito è abbastanza faticoso.
Da quando è nato Sempreallegro la fatica è raddoppiata.
Oggi vi voglio parlare della spesa al supermercato perchè spesso mi trovo a farla da sola con loro due al seguito.

Seguite i miei consigli e sopravviverete sentendovi delle supereroine!

I primi sei mesi di Sempreallegro l’assetto da battaglia era questo: Tempestina nel posto bimbo del carrello, Sempreallegro nel marsupio portabebè, borsa rigorosamente a tracolla.

La lista della spesa in mano a Tempestina così come il marchingegno del salvatempo per darle qualcosa da fare e non farla annoiare con conseguente crisi isterica.

FullSizeRender (8)

La macchina parcheggiata sempre e comunque di fianco ai carrelli.

Quando facevo il mio ingresso trionfale in queste condizioni non potevo non notare gli sguardi pieni di compassione della gente che mi circondava, ho sudato magliette su magliette anche in pieno inverno.

Far la spesa non era nulla, il problema era sempre quello la temutissima RILETTURA! Non perchè avessi rubato qualcosa intendiamoci, è che disfare tutta la spesa con un neonato nel marsupio, una dueenne capricciosa nel carrello era abbastanza complicato. Ovviamente la rilettura non è mai capitata cosi spesso come in quel periodo, con la cassiera che con una voce lenta e compassionevole mi diceva:”mi dispiace abbiamo la rilettura”.

E alla fine si faceva anche quella e con la schiena spezzata dal dolce peso di Sempreallegro si tornava alla macchina scaricando nell ‘ordine: spesa, carrello, Tempestina e Sempreallegro.

Dai sei mesi del piccolo, quando finalmente ho potuto metterlo nel carrello spesa l’assetto è diventato: Sempreallegro nel posto bimbo carrello, Tempestina DENTRO il carrello e spesa ridotta allo stretto indispensabile perchè lo spazio spesa è occupato dalla mia amata figlia.

I segreti tecnici del successo sono sempre:

  • Macchina parcheggiata di fianco ai carrelli;
  • Lista della spesa;
  • Borsa a tracolla;
  • Aggeggio salvatempo in mano a Tempestina (mai andare nei supermercati dove il salvatempo non c’è) ;
  • Crostino di pane per Sempre allegro.

Provate a sbagliarne uno e ne uscirete stremati!

Il tutto funziona solo se la temperatura esterna non supera i 100 gradi come oggi, perchè vi premetto che suderete anche quando fuori fa fresco, se poi fuori fa caldissimo i pochi neuroni che vi sono rimasti dopo la nascita dei figli andranno in tilt e finirete come me a lasciare al supermercato roba già pagata, scaricare i bimbi prima del carrello con conseguente rischio di insolazione, e infine morire disidratate.

Fatta la spesa vi sentirete delle supereroine!

D’altra parte lo sappiamo tutte che le mamme hanno i superpoteri e possono TUTTO!

Alla prossima!

 

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.