Rimedi per prevenire i pidocchi

Rimedi per prevenire i pidocchi.

A scuola da Tempestina sono arrivati i temutissimi pidocchi. Io li ODIO.

In famiglia abbiamo tutti capelli folti e io e mia figlia anche lunghi, io sono una maniaca della pulizia, e gli insetti mi danno da fare. Il che significa che un infestazione da pidocchi sarebbe qualcosa di devastante.

Difatti nel caso in cui i pidocchi dall’asilo migrassero a casa, oltre ai trattamenti ai capelli da effettuare su tutta la famiglia sarebbe necessario disinfettare tutti i tessili della casa: tovaglie, asciugamani, biancheria con lavaggi almeno a sessanta gradi .La disinfezione dovrebbe essere fatta anche a  oggetti quali pettini, fermagli, spazzole e quanto altro del genere. Per quanto riguarda i giochi dei bambini, ad esempio peluches che non risultasse possibile lavare in lavatrice andrebbero sigillati in sacchi neri per almeno 15 giorni. Il tempo necessario alla morte delle uova.

Allora ho chiesto consigli su come prevenirli sulla mia pagina  ed ecco il primo post scritto in collaborazione con tutte le mie lettrici!

Vediamo tutti i rimedi suggeriti da voi mamme:

  1. Spray preventivi della farmacia: ce ne sono di tutti i tipi e tutte le marche. Sono da dare tutti i giorni insistendo nella nuca e dietro le orecchie. Su questi spray però c’è anche chi dice che oltre ad non aiutare a tenerli lontani abbiano addirittura l’effetto opposto cioè attirarli.
  2. Crema di Timo. Da mettere tutti i giorni sempre dietro le orecchie e dietro la nuca;
  3. Aceto . Lavare i capelli e nel risciacquo finale aggiungere un po di aceto bianco diluito;
  4. Olio essenziale di lavanda aggiungendone 2/3 gocce a un normale shampoo;
  5. Tea tree oil, stesso procedimento dell’olio essenziale di lavanda;
  6. Gelatina da mettere dietro orecchie  nuca.
  7. Olio di Neem. Da utilizzarne qualche goccia aggiunta allo shampoo.

E nel caso i pidocchi fossero già presenti? Oltre ai classici shampoo a base chimica venduti in farmacia ho trovato questa soluzione decisamente più naturale

  • Alla sera , sulla testa applicare una lozione con due cucchiai di germe di grano più 10 gocce di lavanda. Massaggiare, pettinare i capelli con i pettinini appositi e asciugare i capelli. La mattina seguente fare uno shampoo, e procedere di nuovo alla rimozione delle uova con il pettinino. Per meglio eliminare le uova residue utilizzare l’aceto di mele che agisce sciogliendo il collante con cui le uova si attaccano al capello. Mescolare 10 bicchieri di acqua calda con 2 di aceto di mele e con il preparato bagnare un asciugamano e avvolgerlo la testa del bambino. Lasciare in posa venti minuti e risciacquare. Procedere quindi a pettinare con l’apposito pettinino.

Se avete altri rimedi o soluzioni preventive scrivetemi sulla mia pagina Facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.