Reddito di maternità ma assolutamente no!

Reddito di maternità ma assolutamente no!

In questi giorno ho visto girare la proposta più maschilista e offensiva nei confronti delle donne che abbia mai sentito in vita mia.

Il reddito di maternità per le mamme che decidono di dedicarsi unicamente alla cura dei figli. Un sussidio di 1000 euro al mese fino agli otto anni dei bambini per le mamme che decidono di dedicarsi esclusivamente ai figli.

Ho scritto proprio qualche giorno fa Su come il lavoro mi ha salvato la salute mentale e trovo questa proposta aberrante.

Vi spiego subito perché

  1. Per quale assurdo motivo solo la donna potrebbe avere questo sussidio?

Perché il lavoro delle donne è secondo loro il lavoro di più basso valore aggiunto? Ma si dai continuiamo a svalutare il lavoro delle donne diamo loro una sostanziosa paghetta per invogliarle a lasciarlo. A questo punto mi spiegate come queste donne dopo 8 anni a casa potranno reinserirsi nel mondo del lavoro? Ma la loro professionalità, le loro competenze e l’anzianità lavorativa non hanno un peso specifico molto maggiore del sussidio a termine?

burst

2. Un sussidio di questo tipo va come al solito ad aiutare e invogliare i fannulloni della società, perché parliamoci chiaro in Italia i parassiti sociali sono un  numero esagerato. Gente che vive di pensioni e sussidi falsi e magari nel frattempo lavora in nero, mentre noi persone oneste ci vediamo detratto almeno il 30% del nostro sudato stipendio in tasse.

3. Mille euro al mese significa andare a svalutare e prendere in giro le mamme che lavorano magari part time e hanno uno stipendio più basso. Alcune di loro potrebbero essere invogliate a lasciare il lavoro per prendere un sussidio che però è a tempo determinato. Finiti gli 8 anni cosa dovrebbero fare? fare un’altro figlio solo per avere il sussidio?Solo un uomo, maschilista e di vedute limitate può proporre una cosa del genere.

Paghiamo le mamme per fare le mamme? Le paghiamo per farle stare a casa?

Siamo davvero arrivati a questo?

Anziché investire in strutture , in asili e incentivare il lavoro flessibile, anziché aiutare le mamme a farsi valere nel lavoro le incentiviamo a mollare tutto?

Anziché obbligare le aziende a concedere il part time per permettere loro di lavorare e crescere i propri bambini senza rinunciare a nulla e con tutta la serenità possibile, le incentiviamo a stare a casa?

Anziché creare lavoro, lavoro flessibile, il lavoro diventa sempre più una prerogativa maschile.

Ma nessuno pensa che i figli cresceranno. E ,magari queste donne un giorno si ritroveranno sole, senza un sussidio, una pensione e una motivo per cui alzarsi la mattina.

Perché se il lavoro costa fatica, è vero anche che il lavoro è indipendenza. Competitività. Soddisfazione personale.

Essere mamme significa prima di ogni altra cosa essere donne. E le donne oggi devono anzitutto essere libere e indipendenti.

Vergogna a chi ha proposto una cosa del genere.

Investite nel futuro e nel lavoro delle donne. Non nel focolare per farle stare in casa.

Siamo nel 2019 e mi sembra  di essere tornata indietro nel tempo.

Vergogna.

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi sulla mia pagina facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica