Quando un bambino non mangia. O almeno così sembra alla mamma

Quando un bambino non mangia. O almeno così sembra alla mamma.

Ho due figli, e i miei figli mangiano a giorni alterni, un giorno mangia uno, il giorno dopo mangia l’altro. Mai una gioia di un pasto completo da parte di entrambi come una mamma desidera.

Ho iniziato a svezzarli intorno ai 6 mesi, Sullo svezzamento leggi QUI, e finchè erano piccoli hanno sempre mangiato quasi tutto e di tutto ma ad oggi che hanno una 4 uno 2 anni non è semplice farli mangiare.

Sono una mamma che si carica di aspettative, vorrei che gustassero il pasto con gioia, che mangiassero anche le verdure, e fossero curiosi di assaggiare nuovi sapori.

Ma purtroppo i bambini fanno quello che gli pare.

Finchè devono essere imboccati ci si riesce quasi sempre a fargli mangiare almeno un cucchiaino di pastina in più ma dal giorno in cui decidono di mangiare completamente da soli: apriti cielo!

Ho provato a coinvolgerli chiedendo loro quale formato di pasta preferissero e con quale condimento.

Ho nascosto le verdure nei modi più impensabili, triturandole a tal punto da renderle invisibili. Ma loro, solo in questo caso, usano la loro supervista in grado di trovare anche l’ultimo millimetro di verdura.

I bambini poi sono strani, vanno a periodi. A volte mangerebbero solo pasta al pomodoro, poi da un giorno all’altro odiano letteralmente il pomodoro e vogliono solo pasta in bianco.

Prima adorano il formaggio e poi te lo tirano dietro.

Prima mangiano le verdure e poi da un giorno all’altro controllano nel piatto e alla minima avvisaglia di filamento leggermente verdino non toccano più nulla.

Un giorno amano un cibo e un giorno ne adorano uno completamente diverso.

E ti disorientano.

Vi è mai capitato?

C’è stato periodo in cui amavano la pasta al ragù, allora preparavo kg su kg di ragù e lo congelavo, quando me lo chiedevano era lì pronto. Poi un bel giorno davanti alla pasta al ragu : bleeeeeeah. Ciao ciao pasta al ragù.

E quando non mangiano, penso ommioddio non cresceranno, al prossimo bilancio di salute il pediatra mi dirà che ci sono dei problemi etc etc etc.

Affronto l’ora dei pasti come un pivello concorrente di mastechef e i miei piccoli bastianich non si fanno scrupoli nel bastonarmi.

Ma.

Poi li guardi e vedi che alla fine quello che mangiano evidentemente per loro è sufficiente.

Sono perfettamente in grado di regolarsi e se hanno fame poi te lo dicono.

Ed effettivamente io a volte sono proprio la classica mamma che li vorrebbe rimpinzare fino al collo!

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi su Facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.