Crea sito

Lettera aperta a tutti quelli che mi hanno fatto soffrire

Lettera aperta a tutti quelli che mi hanno fatto soffrire

Lettera aperta a tutti quelli che mi hanno fatto soffrire o preso per il culo.

A tutti quelli che hanno approfittato di me e della mia, a volte, eccessiva ingenuità.

Dicono che non mi fido più di nessuno e che dovrei dare fiducia alla persone ma ogni volta che l’ho fatto è sempre arrivato il momento di essere presa in giro.

Dicono che le persone sono buone ma io credo che nella vita si incontrino tante meteore e che le persone che davvero ti vogliono bene si possano contare sulle dita di una mano.

Che il tempo guarisce tutte le ferite. Ma nessuno ti dice che le ferite lasciano inevitabilmente le cicatrici. E le cicatrici cambiano in maniera indelebile l’aspetto della tua pelle.

Le cicatrici dell’anima cambiano invece il tuo carattere. Il tuo modo di approcciarti agli altri, alla vita stessa e pure a te stesso.

Quante volte mi sono fidata e ho dato fiducia a chi in fondo non se lo meritava.

Quante volte sono stata ingenua e ho lasciato che certe persone mi calpestassero.

Perché agli altri in fondo non importa molto di te.

Agli altri di te poco importa.

In questo momento della mia vita credo che ci siano solo due persone che davvero sono preoccupate per me e per cui la mia presenza è importante: sono i miei figli.

Quando aspettavo la prima figlia, mi guardavo la pancia e la cosa più bella che sentivo era che non sarei mai più stata sola. Lei ci sarebbe stata.

Gli amori ti spezzano il cuore. Lo allenano alla sofferenza e spesso non lasciano molto se non un mucchio di cenere e ferite ricucite con le graffette.

Non credo all’amore eterno ma all’amore che evolve. L’unico amore eterno è quello per i figli.

Le amicizie passano.

E inevitabile si cresce, si cambia, la vita accompagna su binari diversi a volte più vicini a volte lontani. Poche volte non ci si perde ma in fondo ci si incontra per davvero solo in un tratto del lungo percorso.

Certe persone entrano nella tua vita solo per portare sofferenza.

E a queste persone dico grazie.

Perché la prima lezione di vita da imparare e quella di capire che nessuno può amarti veramente se non ti ami da sola prima di ogni altra cosa

Che il coraggio, quello vero non è un dono ma si impara.

Che le lacrime sono amiche, perché solo con le lacrime ci si libera del dolore.

Vorrei dire a tutte le persone che ancora mi devono delle scuse che anche se non me le faranno mai io sono ancora qua e ne sono uscita più temprata di prima.

Che grazie a loro ho imparato a difendermi e ad imparare a lasciare il cuore indietro.

Che ormai non piango più e se mi arrabbio non ho paura di mostrarlo.

Che possono continuare a ridere alle mie spalle tanto le vedo.

E che in fondo se parlano di me è semplicemente perché di me non possono fare a meno. Ed è questa la mia più grande vittoria.

Vorrei dire agli amori che mi hanno spezzato il cuore che quelli che hanno perso qualcosa sono loro. Che lo so che anche se conducono vite abbastanza serene la felicità quella vera non sanno nemmeno cosa sia perché si sono accontentati.

E meno male che io non l’ho mai fatto.

Altrimenti non sarei qui. Mano nella mano coi miei bambini che sono la mia vittoria più grande.

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi sulla mia pagina facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.