La verità è che sei hai dei bambini piccoli lavori solo per pagare le spese

La verità è che sei hai dei bambini piccoli lavori solo per pagare le spese.

E’ una cosa vergognosa. Più andiamo avanti e più diventa difficile proprio andare avanti.

Negli anni 80′ quando io ero bambina nelle famiglie lavorava uno tra i due genitori e si riusciva a vivere più che dignitosamente.

Rircordo i pomeriggi al parchetto in cui quasi tutte le mamme erano presenti. Si le mamme anni 80′ era molto più presenti di noi.

Adesso non è possibile. Pensare di crescere dei figli con un solo stipendio è pura utopia e chi lo deve fare si trova davvero costretto a privarsi delle cose essenziali.

Fai un figlio e a tre mesi dal parto se non vuoi vedere il tuo stipendio ridotto al 30% che parliamoci chiaramente il 30% di un misero stipendio medio da 900 euro è 300 euro! Allora devi trovare una sistemazione per il bambino perché allo stipendio non puoi rinunciare .

Perlopiù i nidi a tre mesi non li prendono, sono molto pochi quello che lo fanno, e sicuramente non riuscirai ad entrare con posto comulnale perche lavori , quindi per i loro calcoli sei sicuramente benestante.

Un asilo nido privato costa nelle mie zone tra i 600 e i 700 euro. Poco meno dello stipendio della mamma.

Quindi la mamma lavora SOLO per pagare il nido o la baby sitter. Le spese vive non si sa come le

pagherà ma almeno mantiene il posto di lavoro. Un VERO AFFARE.

Arriva il tempo della materna e pensate che le cose cambino? Certo la materna privata( tanto statale gia sappiamo che non ha posto)  costa molto meno di un nido.

Ma una famiglia ha delle spese fisse:

  • affitto
  • mutuo
  • bollette che ogni anno subiscono dei rincari
  • macchina rate e mantenimento
  • spese alimentari

facendo due rapidi conti mediamente due srtipendi medi bastano giusto a coprire le spese.

Praticamente lavori per mantenere il posto di lavoro e basta e spendi pure per lavorare.

Le famiglie di oggi sono sempre più lasciate sole a stesse. Con i nonni che speso ancora lavorano ancora e ghenitori che si ritrovano a barcamenarsi tra impegni lavorativi, incastri temporali magici perché gli orari degli asilo non coincidono mai con gli orari di lavoro, giusto per tirare a campare.

Si salvaa solo chi ha avuto la fortuna di trovarsi la casa già pagata dato che un mutuo o un affitto si mangiano mediamente 1/2 stipendio.

In questo vortice di fatica, corse e inevitabile insoddisfazione aumenta il senso di frustrazione.

Di mamme e papà che vorrebbero solo godersi i propri bambini.

Di regalare loro delle belle vacaze e magari di mettere da parte un gruzzolo per il futuro.

Nella consapevolezza di quanto questo sia impossibile.

Lavoriamo solo per pagare le spese.

Se avessi immaginato un futuro cosi grigio e difficile onestamente non so se avrei scelto di fare una famiglia prima di emigrare un un altro paese più civile.

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi sulla mia pagina facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.