Crea sito

La suocera che sarò

La suocera che sarò

La suocera che sarò.

Un giorno IO sarò suocera. Si proprio io quella rompiscatole.

Io che sono gelosissima dei miei figli un giorno dovrò accettare di dividere il loro amore con un’altro uomo e un’altra donna, a me perfetti sconosciuti.

Dovrò accettare che i loro baci e i loro abbracci, ma sopratutto il loro affetto, non saranno più una mia esclusiva.

Dovrò accettare che ci sarà un’altra persona con cui costruiranno una loro famiglia, al di fuori della nostra. In cui io sarò un elemento secondario.

Che suocera sarò? Vorrei dire fantastica, ma la verità è che sarò quella che sono : una rompiscatole. Una di quelle suocere che non auguro a nessuno!

Pignola, onnipresente, io che devo mettere il becco su tutto e che voglio sempre l’ultima parola.

Io che le cose come le faccio io non le fa nessuno.

“Tieni ti ho portato le lasagne perchè tua moglie il ragù non lo sa fare. Già che ci sono mi fermo a pranzo! “

” Oh guarda povero figlio hai la camicia stropicciata! dalla a me che ci penso io” . E poi in realtà nemmeno io so stirare ma questo mia nuora non lo saprà mai!

“Figlia mia mi stai dicendo che tuo marito non vuole andare in vacanza in quel posto che tanto desideri? Non c’è problema ti ci porto io!”

suocera

Dovrò  contenermi?

Si lo so altrimenti finirò col litigare coi miei stessi figli.

Ma cosa ci posso fare se sono stra convinta che come li amo io non li amerà mai nessuno?

Che come li curo io non lo potrà mai fare nessuno?

Col tempo imparerò vero? Accetterò i loro cambiamenti, il loro essere grandi.

Dovrò anche imparare  a mettermi da parte, e da personaggio attivo, trasformarmi in semplice osservatrice. All’occasione semplice consigliera.

Dovrò accettare che loro vengono da me, ma non sono di mia proprietà, che avranno una vita tutta loro in cui io sarò solo un contorno marginale.

Spero solo una cosa:

di amarli cosi tanto da riuscire a limare tutti gli spigoli del mio carattere, da imparare a stare zitta e non dire sempre quello che penso, da accettare i cambiamenti che la vita inesorabilmente mi metterà davanti.

E allora cosa faccio adesso? Me li coccolo e me li bacio finchè ho fiato, gioco con loro e pazienza se la casa è un po in disordine. Dedico loro il tempo che ORA vogliono da me.

E con loro diventerò grande anche io e magari sarò (forse) una brava suocera

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook  Mammansia, Instagram Mammansia_chica



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.