La percezione del tempo quando diventi mamma

La percezione del tempo quando diventi mamma.

La percezione del tempo cambia in modo radicale dalla vita pre mamma alla vita da mamma.

Le ricordo le ultime settimane della mia prima gravidanza. A casa da lavoro passavo le giornate ad annoiarmi.

Guardavo i pannolini pronti ad essere usati, le tutine belle piegate e stirate nell’armadio.

Giravo per casa, nella mia casa dove ogni oggetto era perfettamente al suo posto, e immaginavo come sarebbero state le mie giornate dopo.

Quello stesso dopo che sarebbe stato un vero punto di inizio e un punto di fine.

Ero impaziente.

Non immaginavo nemmeno lontanamente quello che stava per accadere.

Non sapevo che sarei arrivata a desiderare di annoiarmi. Che i momenti di silenzio sarebbero stati rari, cosi rari che li avrei sfruttati quasi esclusivamente per dormire.

Che avrei imparato a dare valore al tempo. Lo stesso tempo che per anni avevo buttato.

Lo stesso tempo che prima desideravo passasse in fretta sempre in attesa del domani.

Da quando sono mamma ho imparato ad apprezzare l’ora ed adesso.

A desiderare che alcuni momenti si fermino congelando le immagini nella mia mente.

Nel qui e ora.

Ho iniziato ad avere anche timore del domani diventando consapevole del valore della mia vita per loro.

Ho cambiato il mio baricentro. Spostato l’ordine delle cose e ho iniziato a ragionare su una nuova frequenza.

Ho imparato a non perdere tempo nell’impresa impossibile di tenere gli oggetti in ordine dando la priorità al momento stesso.

E alla fine ho iniziato a guardare al passato con nostalgia.

Ho capito davvero che il tempo una volta che è passato non torna più. E vale la pena godere di ogni attimo senza paura.

Ho visto che i figli crescono troppo in fretta e quante volte ho desiderato riportarli di nuovo nella pancia, lo stesso posto da cui avevo fretta che uscissero.

Ho imparato a misurare, pesare e valorizzare il tempo.

No mi sono mai più annoiata.

Ho iniziato un’altra vita con altra scansione e percezione del tempo.

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi su Facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.