Crea sito

La mamma ti ascolta sempre, da sempre e sempre lo farà

La mamma ti ascolta sempre, da sempre e sempre lo farà

La mamma ti ascolta sempre, da sempre e sempre lo farà

La mamma inizia ad ascoltarti già dal momento in cui il tuo cuore emette il suo primo battito. Non ti sente con le orecchie ma ti sente col cuore.

Da quel momento il battito della mamma si sincronizza al tuo.

La mamma ascolta i tuoi primi movimenti, con gioia ed apprensione.

La mamma, finchè ti porta nel pancione,  vorrebbe ascoltare in continuazione il battito del tuo cuore. Per essere certa che tu stia bene.

La mamma piange di gioia nell’udire il tuo primo pianto. E’ il suono più bello che abbia mai sentito.

La mamma, da quel momento, potrebbe riconoscere il tuo vagito in mezzo ad altri cento neonati.

La mamma dorme, ma il suo udito non riposa mai. Sempre pronta a calmare un pianto, a cullare, a consolare.

La mamma, ti ascolta respirare, nel sonno, e percepisce se stai facendo un brutto sogno.

La mamma si emoziona la prima volta che dici “mamma” , e sopporta anche quando quella parola gliela ripeti mille mila volte al giorno.

La mamma è l’unica persona che ti ascolta sempre.

Ascolta capricci, pianti, risate. Ascolta le storie che inventi.

Ascolta quando da adolescente ti arrabbi con lei, e a volte, ascolta anche brutte parole.

Ascolta le tue bugie. E le tue verità.

La mamma ti ascolta nei momenti no. Quando parlare a volte è l’unica cosa che hai voglia di fare.

Ma la mamma ti ascolta anche quando non ti va di parlare, e ti chiudi nel silenzio fatto di lacrime.

La mamma ascolta il tuo pianto.

Cara mamma, queste parole sono per te che mi ascolti da trent’anni.

Hai ascoltato i miei primi pianti, le mie prime parole, i capricci. Le storie di bambina, i racconti di scuola. I dubbi e le incertezze quando ho iniziato a diventare donna. Hai ascoltato i miei sfoghi, i miei pianti.

Le mie bugie e le mie mezze verità.

Hai ascoltato le mie paure, tu eri li quando le mie grida di dolore ,riecheggiavano forte nel momento in cui stavi per diventare nonna. E con orgoglio ed emozione hai ascoltato il primo pianto della tua nipotina.

Adesso con amore vi parlate, vi raccontate storie e leggete libri. E lo vedo che ti emozioni quando lei ti chiama nonnina.

Cara mamma, io e i tuoi nipotini abbiamo ancora tante cose da raccontarti.

Io, come figlia, ho bisogno che tu mi ascolti ancora, a lungo, come hai sempre fatto.

E come solo tu sai fare per me.

 

 

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi su Facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.