Crea sito

E cosi inizia la scuola (post malinconico)

E cosi inizia la scuola (post malinconico)

E cosi inizia la scuola, tra una settimana Tempestina inizierà la scuola materna.

Sembra ieri che ho visto, con stupore e gioia, quel puntino col cuoricino che batteva attraverso l’ecografo.

Sembra ieri che l’ho presa in braccio la prima volta, e per la prima volta ho annusato il suo profumo.

Sembra ieri che ha mosso i primi insicuri passi su quelle gambine ancora un po’ storte.

Sembra ieri il giorno in cui mi ha dato il primo bacio.

Sono una mamma fortunata, sono rientrata presto a lavoro dopo la sua nascita ma lavorando 6 ore ho passato tutti i pomeriggi con lei e lei ha passato un po di tempo con la nonna, sono fortunata perché l’ultimo anno grazie alla gravidanza di Sempreallegro ho potuto tenerla io.

Sono scelte, io non volevo mandarla al nido, volevo godere i primi anni con lei in tutto e per tutto.

 

Ma tra una settimana inizierà la materna. E importante per lei, ne ha bisogno, ormai è grande e a casa con mamma si annoia. E il suo primo piccolo passo di autonomia.

Si inizia con una fase di inserimento, ne ho più bisogno io di lei senza dubbio.

Sarò ridicola ma solo al pensiero mi viene da piangere.

Il mio fagottino rosa per la prima volta starà tante ore in un ambiente non familiare. Eppure la vita è cosi, i figli non sono di nostra proprietà, sono esseri autonomi ed è giusto che crescendo acquisiscano sempre più autonomia e dipendenza. Noi vorremmo proteggerli dal mondo e avere sempre tutto sotto controllo, e in questo assurdo tentativo a volte mi rendo davvero ridicola.

Sarà che è difficile accettare che il tempo passa, e più passa e meno loro ci appartengono.

Ogni tanto provo a immaginare l’adulto che saranno ma poi cancello subito quell’immagine perché sarà il momento in cui davvero non avranno più bisogno di me.

Loro vengono da me, sono parte di me ma non mi appartengono.

Loro devono crescere e noi dobbiamo aiutarli in questo, prenderli per mano finché ne avranno bisogno ed essere capaci di lasciarla quella mano.

Io faccio quello che posso, vorrei essere più forte, vorrei trasmetterle quella sicurezza che forse nemmeno io ho ancora raggiunto.

L’inizio della scuola materna per noi è il primo grande passo di autonomia di Tempestina e la prima prova di coraggio per me nel lasciarla andare.

Ce la farò, probabilmente dopo averla lasciata piangerò un pò, ma noi mamme siamo temprate piangiamo e poi siamo più forti di prima.

Vi lascio con un pezzo del testo della mia canzone preferita di Elisa:

“Sarà difficile
lasciarti al mondo
e tenere un pezzetto per me
e nel bel mezzo del
tuo girotondo
non poterti proteggere
sarà difficile
ma sarà fin troppo semplice
mentre tu ti giri
e continui a ridere”

Buon inizio piccolina mia.

Se  vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi sulla mia pagina Facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica

Potrebbe interessarti anche Scusa tempo puoi fermarti un po?



1 commento su “E cosi inizia la scuola (post malinconico)”

  • Questa mi ha fatto piangere, perché sto immaginando anche io quel giorno…. Vorrei tenerla bambina per sempre. Chissà quante mamme, lo hanno pensato almeno una volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.