Amare un figlio non è obbligatorio e nemmeno scontato

Amare un figlio non è obbligatorio e nemmeno scontato.

Darei la mia vita per i miei figli. Ogni volta che li vedo soffrire faccio tutto quello che posso e anche quello che non posso perché non succeda più.

Ogni loro desiderio è quasi un ordine quando possibile.

Scenderei in guerra per loro. Darei il mio sangue fino all’ultimo respiro per loro.

Prima loro poi io.

Ma c’è un ma. Quello che è per me il modo più semplice e scontato di essere mamma non è cosi per tutte.

Perché ci sono madri che non amano i propri figli. Ci sono madri che appena appena li tollerano. Ci sono madri che prima loro e poi i figli se avanza tempo e spazio.

C’è un’altra cosa su cui mi cerco di correggere sempre. Trattare i figli allo stesso modo. Dare lo stesso numero di coccole e attenzioni. Perché non serve a nulla comprare due giochi se poi le coccole sono solo per uno.

Ed è difficile. Estremamente difficile. Ogni sera ripenso alla giornata trascorsa e controllo di essere stata sufficientemente equa. Non sempre ci riesco. E questo mi fa soffrire tantissimo.

Ma anche in questo alcune madri non sono come me.

Ci sono quelle che hanno il figlio prediletto. Quello e basta. Quelle che “eh ma lui è più piccolo” oppure “eh vabbé tu sei più forte e indipendente e non hai bisogno di me”.

E i figli queste cose oltre a vederle le vivono. Nei gesti quotidiani, nelle piccole attenzioni ma sopratutto nei momenti più delicati della crescita. Quei momenti che ti segnano per sempre e lasciano cicatrici indelebili e invisibili allo stesso tempo.

Nessuno è talmente forte da non avere bisogno di attenzioni.

Tutti abbiamo bisogno della stessa identica dose di attenzioni di nostro fratello.

Non è scontato amare un figlio. Lo so.

E non sono i regali, i giocattoli. Sono i baci e gli abbracci.

Sono la certezza di avere qualcuno su cui contare sempre. Anche raggiunta la maggiore età.

E la certezza di avere qualcuno che ti capisce e sta dalla tua parte comunque.

La certezza di un parola di conforto

E di aiuto nel momento del bisogno.

Senza rinfacci o ricatti morali. Senza far sentire sensi di colpa e vittimismi.

Una madre dovrebbe essere una certezza.

E io farò di tutto per essere certezza per i miei figli.

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi sulla mia pagina facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica