Crea sito

Dieci lati positivi dell’essere una mamma lavoratrice

Dieci lati positivi dell’essere una mamma lavoratrice

Dieci lati positivi dell’essere una mamma lavoratrice

Dopo 10 lati positivi dell’essere una mamma full time ecco a voi i 10 lati positivi dell’essere una mamma lavoratrice.

Al numero 1 sempre e comunque l‘INDIPENDENZA ECONOMICA. Che se un giorno vuoi comprarti una cosa solo perché ti piace non devi chiedere niente a nessuno e nessuno lo scoprirà mai. E se lo dovesse scoprire pazienza sono solo affari tuoi. Come il tuo conto corrente personale e il tuo estratto conto.

Al numero 2 la casa che così come la lasci al mattino così la trovi la sera. Non dover passare la giornata a pulire dove hai appena pulito perché sono passati i bambini sgranocchiando biscotti.

Al numero 3 il dialogo con persone adulte. Ragionevoli. Che parlano e non piangono o fanno capricci.

Al numero 4 il non sentirsi accusate di “fannullonismo” come fanno tanti, ingiustamente, verso le mamme che non lavorano fuori casa. Perché se lavori fuori casa nessuno avrà mai nulla da ridire sul tuo dovere verso la società e l’economia globale (come se ti interessasse davvero).

Al numero 5 la divisione equa dei compiti di casa. Perché se entrambi lavoriamo fuori, entrambi lavoriamo in casa dividendo in parti eguali le faccende domestiche.

Al numero 6, a causa della mancanza di tempo avere la scusa per non stirare i vestiti. Si sa per stirare ci vuole troppo tempo e lavorando fuori casa tutto il giorno è accettabile anche mandare il bambino all’asilo con la maglietta non perfettamente inamidata.

Al numero 7 non sentirsi in colpa per non aver cucinato piatti sani genuini e a km zero. D’altra parte le rosticcerie lavorano molto bene e non sporcano la tua cucina.

Al numero 8 avere la scusa per non fare le rappresentanti di classe e ignorare la chat di classe.

Al numero 9 fregarsene se la casa non è perfetta e in ordine. Entrando nell’ordine di idee che in fondo nulla è perfetto.

Al numero 10 la possibilità di capire dell’importanza della qualità del tempo che stai dedicando ai tuoi figli, senza perdersi in cose inutili, perché il tempo è poco. Imparando a lasciare andare le cose più futili per dedicare più tempo ai figli. Di quel poco che rimane.

Insomma che lavoriate full time in casa, fuori casa, part time o su turni, quello che conta è la vostra serenità.

La perfezione non è di questo mondo, grazie al cielo, e noi possiamo solo cercare di raggiungere il nostro perfetto equilibrio.

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi sulla mia pagina facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.